Sassuolo, Acerbi: “Sabato anche Squinzi tifava Juve. Di Francesco-ct? Ok. Berardi capisca cosa vuole dalla vita”

Sassuolo, Acerbi: “Sabato anche Squinzi tifava Juve. Di Francesco-ct? Ok. Berardi capisca cosa vuole dalla vita”

Le parole del difensore dei neroverdi: “Per alzare l’asticella, adesso, è necessario che la società compri dei giocatori. Tutti noi non vogliamo essere una comparsa in Europa League”.

Commenta per primo!

Un finale di stagione che probabilmente nemmeno i meno scettici in casa Sassuolo avrebbero previsto.

I neroverdi scrivono la storia e si qualificano ai preliminari di Europa League, complici i disastri compiuti nelle ultime settimane dal Milan, uscito sconfitto anche dalla finale di Coppa Italia di sabato scorso. “Il nostro obiettivo era fare meglio dell’anno scorso, arrivare sui 60 punti. Andando avanti il campionato, sapevamo che potevamo puntare almeno ai preliminari di Europa League. Ce l’abbiamo fatta, anche grazie alla vittoria della Juve sul Milan in Coppa, però il sesto posto non ce lo toglieva comunque nessuno”, ha detto a TMW Radio il difensore degli emiliani, Francesco Acerbi.

Squinzi – “Il patron vuole migliorarsi ogni anno, non cambiando tanto e puntando sugli italiani forti. Il programma è sempre in crescita anno dopo anno, questa è una cosa importante per noi e si stanno vedendo i risultati. Lui dispiaciuto per il Milan? Secondo me no. Lui tiene tantissimo al Sassuolo, è anche un tifoso del Milan e quindi gli dispiace per la sconfitta contro la Juve. Però ovviamente ha tifato i bianconeri come tutti noi”.

Europa League – “La società dovrà investire sul mercato per innalzare il livello della rosa. Non vogliamo che la nostra sia una comparsa in Europa League, quindi la società ragionerà sugli acquisti giusti da fare. Saranno acquisti importanti, speriamo di fare il girone e quindi ci saranno dei ricambi all’altezza. Saprà bene la società cosa fare”, ha proseguito l’ex Milan.

Di Francesco – “Il mister è un’ottima persona e quindi parte con basi importanti. Poi come allenatore capisce di calcio, di giovani forti, è un allenatore che è in gamba sotto tutti i punti di vista. Potrebbe essere un ottimo ct? Sì, potrebbe. Andrà in una grande squadra, glielo auguro, ha dimostrato di avere il suo gioco, idee, ha tutte le qualità e ci andrà sicuramente. Glielo auguro, ha tutto anche per andare a fare il ct”, il parere espresso da Acerbi.

Nazionale – “Il mio obiettivo è dare sempre il massimo e farmi apprezzare dal commissario tecnico che poi prende le sue decisioni. L’aria è tranquilla, ha fatto delle scelte e mi baso su quelle. Non mi ha scelto, punto. Guardo avanti, cerco di migliorarmi, so che non ci sarà più lui a partire da settembre, anche nella negatività prendo le cose positive. Farò ancora meglio, come ogni anno”.

Berardi – “Domenico ha qualcosa in più degli altri. Se avesse avuto un po’ di costanza sarebbe in Nazionale. Deve ancora un po’ maturare: è un bravissimo ragazzo ma deve capire cosa vuole veramente dalla vita. È un grande ragazzo ma deve capire cosa vuole veramente dal suo futuro calcistico; quando lo capirà prenderà le scelte giuste. Sicuramente come qualità è pronto per una big, poi dipenderà da lui”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy