Napoli-Sassuolo, De Zerbi: “Può succedere di tutto, vogliamo fare bella figura”. E sugli infortunati…

Napoli-Sassuolo, De Zerbi: “Può succedere di tutto, vogliamo fare bella figura”. E sugli infortunati…

Le dichiarazioni del tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi, alla vigilia della sfida contro il Napoli, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia

Roberto De Zerbi presenta la sfida contro il Napoli.

Il tecnico del Sassuolo, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match del ‘San Paolo’, valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia, è tornato a parlare delle ultime gare di campionato e si è espresso riguardo all’importanza della gara contro i partenopei:
Si riparte con lo spirito giusto per giocarci la qualificazione in Coppa Italia contro una squadra forte, con la voglia di giocarci la partita e di passare il turno. Questo non dipende dall’avversario ma soprattutto da noi stessi. Bruciano tanto, ancora, le ultime due partite del girone d’andata. Non abbiamo fatto bene, abbiamo trovato due squadre in salute, abbiamo sofferto le partite ravvicinate, ci mancano tanti giocatori bravi ma chi scenderà in campo si farà valere. Noi vogliamo fare sempre bella figura. Ci dispiace aver chiuso l’anno come non meritavamo perché abbiamo dato un ultimo segnale di noi brutto. Abbiamo fatto 6 giorni di stacco dal lavoro e sono stati 6 giorni pesanti perché non meritavamo di chiudere l’anno in questo modo perché restano quelle negli occhi e non le prime o le altre. Questo però vuol dire che c’è ancora da migliorare per tutti, per l’allenatore e per i giocatori, perché si vince e si perde tutti insieme. I giocatori sono forti, i ragazzi sono per bene, ed è stato pesante anche per loro. Dopo però bisogna reagire perché in campionato abbiamo fatto bene, abbiamo una posizione di classifica bella e dobbiamo capire cosa e dove migliorare, senza fare grosse tragedie, dando il giusto peso alle sconfitte. Domani può succedere di tutto, altrimenti non vale la pena partire. Abbiamo iniziato prima la preparazione per prepararci bene alla ripresa. Incontriamo la seconda forza italiana da qualche anno a questa parte ma vogliamo andare a fare una gara importante“.

L’allenatore neroverde, inoltre, si è espresso riguardo ai giocatori attualmente ai box:
Marlon ha un problema non di lieve entità, starà fuori parecchio. Ferrari non è ancora a disposizione e spero di averlo con l’Inter. Di Francesco è fermo e vediamo quando lo recuperiamo, Adjapong è ko. Lirola, Rogerio, Peluso, Magnani sono giocatori affidabili e giocheranno loro, c’è Dell’Orco e dovranno dare delle risposte perché sono giocatori bravi, stimati da me come tutti quelli che fanno parte della rosa”.

Infine, a proposito dei movimenti di mercato che il club ha in serbo per questa sessione invernale:
Non so se i giocatori siano infastiditi dal mercato, per me invece è una cosa che fa parte del gioco. A gennaio chi si muove tanto è perché ha fatto male in estate, io penso che noi abbiamo fatto bene. La società ha investito con giocatori giovani e di prospettiva, già oggi forti. Per la situazione infortunati faremo qualcosa, andando su calciatori mirati perché è giusto dare continuità all’idea che avevamo all’inizio dell’anno“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy