Berardi: “Milan, voglio castigarti ancora. Devo imparare ad essere meno impulsivo. Futuro? Si vedrà”

Berardi: “Milan, voglio castigarti ancora. Devo imparare ad essere meno impulsivo. Futuro? Si vedrà”

Le dichiarazioni dell’attaccante neroverde.

Commenta per primo!

“Sicuramente il Milan è una squadra che mi ha sempre portato fortuna, ho segnato diverse reti ai rossoneri in passato, e di questo ne sono felice. Spero di ripetermi anche domenica, chissà che un mio gol non decida partita”. Queste le dichiarazioni di Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo, rilasciate ai microfoni di SkySport.

Sui precedenti con i rossoneri: “Nel gennaio del 2014 siglai ben 4 gol in una serata al Milan. Quello è un momento che non rimuoverò dalla mente: una partita indimenticabile, pochi riescono in un’impresa così”.

Sul trend positivo vissuto dal Milan: “I rossoneri sono reduci da un filotto importante: hanno vinto in Coppa Italia con l’Alessandria per 5-0 e si sa che successi così rotondi danno sempre un pizzico in più di morale”. 

Sul momento del Sassuolo: “Noi stiamo bene: abbiamo vinto all’Olimpico, siamo a quota 41 punti in classifica, ma non vogliamo rilassarci. Se ce la mettiamo tutta, possiamo vincere. Adesso vogliamo toglierci delle soddisfazioni, giocare a mente libera e chi lo sa?! Magari provare a prendere il treno per l’Europa”.

SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Sui propri problemi caratteriali: “In passato, è vero, ho vissute delle giornate ‘no’, ho commesso qualche errore, ma adesso sto lavorando giorno dopo giorno per migliorare questa sfaccettatura del mio carattere. A livello istintivo, quando subisco due-tre falli tendo a reagire. Devo imparare a controllarmi un po’ di più”.

Sul futuro: “Non so ancora nulla in merito. Intanto il mio obiettivo è far bene in neroverde, al resto penserò dopo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy