VIDEO Ferrero incontra Morandi: “Il mio papà spirituale. La nostra canzone? Andavamo a 100 all’ora!”

VIDEO Ferrero incontra Morandi: “Il mio papà spirituale. La nostra canzone? Andavamo a 100 all’ora!”

Il patron della Sampdoria ospita al Ferraris il presidente onorario del Bologna, Gianni Morandi.

Commenta per primo!

“Lui è il mio papà spirituale, mi ha adottato quando ero un bambino di belle speranze“.

Così Massimo Ferrero accoglie Gianni Morandi: a margine della sfida di ieri pomeriggio tra la formazione di Giampaolo e i felsinei di Donadoni, i due si sono intrattenuti a Marassi. “Lui è e sempre sarà il grande Gianni Morandi. ‘Fatti mandare dalla mamma’: ce so’ annato io a prendere il latte per lui. Gianni è sempre stato molto carino e gentile – racconta ai microfoni del sito ufficiale blucerchiato -: io ero un monello e conoscevo un suo caro amico che si chiamava Romano. Guidavo la macchina, lui faceva finta di non sapere, perché io non avevo la patente, e lo portavo in giro. Oggi è un mito, pensate negli anni Settanta… lo portavo in giro con i carri funebri per eludere le fans“.

“Lo ritrovo benissimo – dice Morandi di Ferrero -. Ha sempre la stessa voglia di scherzare, di giocare. Adesso ha questo impegno serio di fare il presidente della Sampdoria, quindi adesso deve fare anche le cose sul serio, a parte le sue battute, il suo personaggio che ormai è imitato. Ogni tanto si deve occupare di conti, di giocatori, di allenatore e anche di ospitare tifosi di un’altra squadra come me. Io sono del Bologna, però c’è una simpatia sia con la Sampdoria che col Genoa. Che canzone dedicherei a Ferrero? Non ‘Uno su mille ce la fa’, perché lui ce l’ha già fatta (ride, ndr)”.

Interviene allora Massimo Ferrero: “Andavamo a cento all’ora per trovare la bimba sua! Vi va bene questo titolo?! Nel calcio sono fair-play, amore e tifo che contano più di ogni altra cosa. Ho pregato Gianni di venire qui, perché lo amo. Evviva Morandi, evviva la canzone italiana“.

Chiusura all’artista 73enne: “Evviva lo sport. In bocca al lupo e complimenti alla Samp!“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy