Sampdoria, Sabatini mette la mani avanti: “Resto solo con Ferrero, pronto a farmi da parte. Per la nuova proprietà sarei d’intralcio”

Sampdoria, Sabatini mette la mani avanti: “Resto solo con Ferrero, pronto a farmi da parte. Per la nuova proprietà sarei d’intralcio”

Il responsabile dell’area tecnica della società blucerchiata: “Chi compra una società è giusto che si porti uomini di propria fiducia”

Brucia ancora.

Non è andata giù a tutto il popolo della Sampdoria la sconfitta rimediata contro la Roma. Chi si è sfogato attraverso i social è stato il presidente dei blucerchiati Massimo Ferrero che ha risposto su Twitter ad tifoso romanista che lo aveva provocato accusando i tifosi sampdoriani di “essere da due soldi”. Il numero uno doriano non ha perso tempo e ha immediatamente controbattuto: “Prima di parlare dei miei tifosi sciacquati la bocca…ti adoro”.

Sampdoria-Roma, Giampaolo: “Sconfitta immeritata, la squadra ha dato tutto. Gol di De Rossi? Usata esperienza”

Ben diretto anche lo sfogo di Walter Sabatini, responsabile dell’area tecnica della Sampdoria, che ha spiegato: “Stranamente l’ha vinta la Roma. Non siamo tanto contenti. Qualche piccolo sospetto che tutto non sia andato come doveva andare ce l’ho: c’è stato qualche episodio nelle aree di rigore che, vedendo i replay, ci avrebbe potuto evitare la sconfitta. Meritavamo e abbiamo fatto di tutto per vincere la partita. Non posso dire niente alla squadra, se non ‘bravi’. Il derby? Io già ho cominciato a viverlo al fischio finale ci può rimettere in pista dopo questa sconfitta. L’obiettivo resta l’Europa League: non è un sogno, ma una possibilità“.

VIDEO Sampdoria-Roma, Sabatini show: “Mi avete inc***to una partita…”

L’esperto dirigente si è poi soffermato a parlare del suo futuro, con il club che potrebbe essere ceduto a stretto giro di posta: “Ritorno alla Roma? Lo escludo. Alla Samp ho da fare ancora tante cose belle, ma solo se rimane questa proprietà. Se cambierà di mano, non sarò io qui a far le cose: chi compra una società è giusto che si porti uomini di propria fiducia, io sarei d’intralcio, anche perché sono un po’ prepotente e non vivo le cose passivamente, chiunque arrivi troverà terreno fertile – ha concluso Sabatini -. Il giorno in cui Ferrero mi dovesse dire che ha venduto il club mi faccio da parte“.

Cessione Palermo, continui contatti tra Ferrero e il duo De Angeli-Foschi: un fondo arabo o York Capital per la Sampdoria

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy