Sampdoria, Montella: “Cassano-Puggioni, vi spiego la lite. Totti? Non lascerà la Roma”

Sampdoria, Montella: “Cassano-Puggioni, vi spiego la lite. Totti? Non lascerà la Roma”

Le dichiarazioni in conferenza stampa del tecnico blucerchiato.

Commenta per primo!

Contro il Chievo per inanellare il quarto risultato utile consecutivo e archiviare il capitolo salvezza.

La Sampdoria di Vincenzo Montella ospiterà i gialloblù al Ferraris nel match valido per la 30esima giornata di campionato. “Il Chievo è una squadra costruita in modo logico rispetto al proprio metodo di gioco, ha giocatori di inserimento, di temperamento e di fisicità. E’ una partita in cui non dovremo avere fretta, dovremo giocarla con grande intelligenza”, le parole del tecnico blucerchiato.

Lite Cassano-Puggioni – La partita arriva al termine di una settimana parecchio tesa per i doriani. Nella giornata di giovedì scintille tra Cassano e Puggioni in allenamento per una rete subita dall’estremo difensore classe ’81. “E’ stato un diverbio, può succedere. In genere questi episodi non emergono perché tutti fanno allenamenti a porte chiuse, tranne noi alla Samp – spiega -. A parte la retorica, quando il battibecco non ha conseguenze testimonia che la squadra ci tiene, e che anche in allenamento ha l’adrenalina giusta“.

Totti – Montella commenta dunque le frasi rilasciate dal suo presidente che, in settimana, aveva provocato la Roma dicendo: Totti è un patrimonio dell’Unesco. Va preservato, lo prendo io alla Samp. Questa la breve risposta del tecnico dei blucerchiati. “Francesco è un grande calciatore, se ha le motivazioni per fare bene. Credo che sia difficile che lasci Roma…“.

SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Gara all’italiana – Chiosa finale sul match di domani. “Una vittoria ci darebbe un po’ di respiro per eventualmente fare altri discorsi, ma è prematuro. Tutte le energie sono focalizzate verso questa partita. Sarà una partita all’italiana. Abbiamo evidenziato in settimana gli errori che abbiamo fatto sabato, fortunatamente ci sono stati anche tanti aspetti positivi. In un periodo come questo si può lavorare sugli errori. Per il cinismo serve un lavoro più lungo“, conclude l’Aeroplanino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy