Sampdoria, Giampaolo svela: “Ho avuto contatti con Juventus, Milan e Roma”. Su Cassano…

Sampdoria, Giampaolo svela: “Ho avuto contatti con Juventus, Milan e Roma”. Su Cassano…

L’intervista al tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo: “Sono stato vicino a qualche big”.

Commenta per primo!

“Non è stato semplice battere il Milan. Ho tenuto i ragazzi tranquilli, i calciatori devono divertirsi in maniera seria. Magari con un pizzico di incoscienza”.

Parola di Marco Giampaolo. Il tecnico della Sampdoria è intervenuto ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’, in onda sulle frequenze di Radio 1, nel day-after la vittoria in campionato contro il Milan di Vincenzo Montella: 0-1 il risultato maturato ieri pomeriggio a San Siro. “La preparazione della gara la svolgi durante la settimana, ma poi la domenica si gioca e l’obiettivo primario resta quello del divertimento – ha spiegato l’ex Empoli -. Il Milan ha grande qualità nel possesso palla e ci ha impedito di stare alti, ma alla fine la differenza la fanno i giocatori. In Italia ci sono diverse pressioni. I giocatori che vengono dall’estero all’inizio non si creano problemi, se poi restano qualche anno possono subire il condizionamento. Noi dobbiamo alimentare la passione, il calcio resta un divertimento. Se uno non si diverte rende meno”.

Ferrero – “È una persona estremamente intelligente, è diverso rispetto al personaggio che appare in pubblico. Con lui c’è un rapporto franco e diretto, mi stima molto e non entra mai in merito alle situazioni tecniche. Muriel? Prima o poi arriva l’anno della maturità e questo lo è. Devo dire che fa sempre doppio allenamento, è molto attento all’alimentazione: in lui è scattata la voglia di cambiare, è tutto merito suo e crescerà ulteriormente”.

Cassano – “L’ho portato in ritiro, volevo recuperarlo. Avevo anche pensato di cambiare sistema di gioco e mettermi col falso nueve, poteva essere un ruolo congeniale per lui. Con me è stato esemplare. Il club vuole una rosa giovane, questa decisione era già stata programmata”.

Contatti – “Sono stato vicino a qualche big, ma il non esserci arrivato finora non è una delusione. Piuttosto sono state belle opportunità che non si sono concretizzate: ho avuto contatti con Juventus, Milan e Roma”.

Linea verde – “Ultimamente i giovani giocano di più, il club costruisce una rosa ed è giusto farli giocare: scendono in campo anche per necessità, con i giovani si possono anche fare plusvalenze”.

Juventus – “Rifarei le scelte che feci nella gara dell’andata. Era un turno infrasettimanale, il nostro modo di giocare è dispendioso per gli attaccanti. Io ne alleno 25, c’è bisogno di dare fiducia a tutti. Ci sono anche principi di gestione che sono determinanti, poi avevo una gara impegnativa contro l’Inter”, ha concluso Giampaolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy