Sampdoria, Ferrero: “La sfida dell’Olimpico? Per me ha vinto il tifo. Bertinotti più in forma di Cassano”

Sampdoria, Ferrero: “La sfida dell’Olimpico? Per me ha vinto il tifo. Bertinotti più in forma di Cassano”

Il presidente blucerchiato si lascia andare a frizzanti dichiarazioni.

Commenta per primo!

“Come ho preso la sconfitta della mia Samp contro la Roma? Secondo me è stata più una sconfitta per i giallorossi. Ha vinto la Curva, ha vinto il tifo”.

Così proferì il sempre enigmatico Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ad Un Giorno da Pecora. Intervenuto ai microfoni della nota trasmissione radiofonica – in onda su Radio 1 -, il patron blucerchiato ha commentato la vittoria in rimonta conquistata dalla Roma proprio ai danni della compagine doriana. “La Roma, che rappresenta una grande città, importante in Italia, non deve vincere con un rigore dubbio al novantesimo. L’errore umano ci può stare, ma non al novantesimo – chiarisce il massimo dirigente sampdoriano -“.

Successivamente, lo stesso Ferrero si lascia andare ad un simpatico scambio di battute con l’ex presidente della Camera dei Deputati Fausto Bertinotti. “Pensate, a Bertinotti ho fatto una corte spietata, il mio allenatore Giampaolo andrebbe a cena solo con lui!”.

Altrettanto a tema è stata la risposta dell’ex politico:“Io nella Sampdoria potrei fare al massimo l’ala sinistra o il terzino sinistro”.

Non manca lo spazio neanche per una frecciatina finale nei confronti di Antonio Cassano, messo fuori rosa dal club blucerchiato a seguito della mancata cessione durante la sessione di calciomercato estivo: Se ce l’ha fatta Cassano a giocare nella Samp può farcela anche l’ex presidente Bertinotti? Lui è più in forma di Cassano – conclude Ferrero -: Fausto ha 180 anni e guarda come sta in forma!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy