Iachini: “Ferrero come Zamparini? Dico la mia. Un pensiero va ai Garrone…”

Iachini: “Ferrero come Zamparini? Dico la mia. Un pensiero va ai Garrone…”

“Ferrero? È un presidente nuovo del calcio. Se assomiglia a Zamparini? Beh, al momento la posizione di Mihajlovic mi sembra ben salda … come entusiasmo e voglia di fare, sicuramente”..

Commenta per primo!

“Ferrero? È un presidente nuovo del calcio. Se assomiglia a Zamparini? Beh, al momento la posizione di Mihajlovic mi sembra ben salda … come entusiasmo e voglia di fare, sicuramente”. È quanto dichiarato da Beppe Iachini, nel corso di un’intervista rilasciata al ‘Secolo XIX‘. “Rimpianti per aver lasciato la Sampdoria? Beh, domenica mi toccherà andare a sedermi sull’altra panchina. So che le persone della società sono cambiate quasi tutte, saluterò con grande piacere chi è rimasto, il team manager Ajazzone, il dottor Baldari… non ho ancora pensato al momento in cui metterò piede sul terreno di gioco. Ma mi immagino qualcosa di speciale – racconta Iachini -. Un pensiero va alla famiglia Garrone, so che proprio in questi giorni cadeva il secondo anniversario della morte di Riccardo. Con Edoardo qualche volta capita di sentirci, di scambiarci messaggi. È una famiglia seria, siamo rimasto in ottimi rapporti. Mi resta sempre dentro un po’ di rammarico per come si è conclusa la mia storia nella Samp, credo che la famiglia Garrone volesse continuare con me e che dopo abbia capito come sono andate realmente le cose. Tante volte la meritocrazia non ha un riscontro immediato, ma con il tempo, il lavoro, la serietà e soprattutto la competenza una persona le cose se le va comunque a conquistare. Il tempo è galantuomo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy