Zamparini: “Non sono un presidente arrabbiato, ma protesto per le cose senza senso. Ad esempio…”

Zamparini: “Non sono un presidente arrabbiato, ma protesto per le cose senza senso. Ad esempio…”

“Io un presidente sempre arrabbiato? Ho un carattere impetuoso, ma non ho mai avuto rancore con nessuno, esterno molto vivacemente e sono quasi sempre contro il potere, contro il sistema. Io protesto.

Commenta per primo!

“Io un presidente sempre arrabbiato? Ho un carattere impetuoso, ma non ho mai avuto rancore con nessuno, esterno molto vivacemente e sono quasi sempre contro il potere, contro il sistema. Io protesto contro tutte le cose senza senso che ci sono nel calcio e allora vengo dipinto come uno arrabbiato: guardate i regolamenti della Figc o della Lega, sono tutte cose fatte contro le società, non per favorirle”. Lo ha detto il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, intervenuto ai microfoni di ReteSport nel corso della trasmissione ‘Popolo Giallorosso‘. “Guardate ai tanti piccoli burocrati che si son trovati su una scrivania e che hanno scritto delle cazzate che diventano poi regolamenti. Rispecchiamo il Parlamento – dice il patron friulano -. La Lega di oggi, poi, non è più come quando sono entrato nel calcio 25 anni fa: allora era la Lega dei presidenti, una grossa famiglia, c’erano meno interessi, oggi è la Lega dei manager. Io non ci vado più, è una deriva di tutto il sistema. Oggi c’è un divario assurdo tra una società di serie A e una di serie B. L’unico valore è diventato il denaro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy