Roma, Totti detta le condizioni: le richieste del Pupone per proseguire il suo percorso nella Capitale

Roma, Totti detta le condizioni: le richieste del Pupone per proseguire il suo percorso nella Capitale

Francesco Totti vuole per contribuire a risollevare le sorti della Roma: l’ex numero 10 chiede più potere al presidente James Pallotta

La Roma cambia volto.

Con l’addio di Eusebio Di Francesco, l’arrivo di mister Claudio Ranieri e la rescissione consensuale del direttore sportivo spagnolo Monchi, il club capitolino è destinato ad intraprendere un nuovo corso nel tentativo di tornare ad alti livelli.

Fondamentale per l’arrivo sulla panchina giallorossa del tecnico ex Leicester, con cui ha vinto uno storico scudetto dopo ben 132 anni di storia del club inglese, Francesco Totti, che è stato davvero coinvolto nel progetto tecnico ed ora, chiede più potere, per contribuire a risollevare le sorti della Roma

Il dirigente romanista, che lavora al fianco del Ceo Guido Fienga, il vice presidente esecutivo Baldissoni, che però lavora più all’Eur che a Trigoria e il direttore sportivo Massara è stanco di essere solo un simbolo giallorosso.

L’eterno ex numero 10, ha studiato molto per ricoprire il ruolo di dirigente e non vede l’ora di mettere in pratica quanto imparato, tanto che avrebbe chiesto al presidente James Pallotta un ruolo operativo, per decidere insieme al ds giallorosso il nuovo progetto tecnico in vista della rivoluzione che probabilmente ci sarà a giugno. Ben presto, dunque, il Pupone potrebbe agire da mediatore tra il presidente, la stampa e i tifosi. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy