Roma, Spalletti: “Per vincere servirebbero 5 Totti. Rigore netto, Dzeko non ha simulato”

Le dichiarazioni del tecnico giallorosso al termine della vittoria contro la Sampdoria.

Commenta per primo!

Una partita che poteva finire sotto la pioggia incessante ma soprattutto sotto una pioggia di fischi.

La Roma dopo essere passata in svantaggio per 2-1, ha ribaltato il risultato in quella che è stata una sfida rocambolesca contro la Sampdoria di Giampaolo. Il capitano giallorosso Francesco Totti, in compagnia con l’attaccante serbo Edin Dzeko, hanno regalato i tre punti al club capitolino. Intervenuto ai microfoni di ‘Premium Sport’, l’allenatore Luciano Spalletti ha elogiato l’attaccante 39enne e ha espresso un parere sul rigore decisivo concesso dall’arbitro Giacomelli nel finale di gara: “In squadra voglio 4-5 Totti, se no la Roma non vincerà mai niente. Quando entra in campo lui c’è una chimica diversa. Ha fatto delle giocate incredibili e per me se continua ad allenarsi così può giocare. Rigore? Era netto, chi dice di no è di parte contraria. Dzeko subisce una forte botta sul piede che gli allarga la gamba di 20 cm e poi non è più coordinato per continuare. Il rigore è netto. Lui stesso mi ha detto che ha preso la botta sul piede, quando prende il colpo perde la coordinazione e non può continuare. Il giocatore non è un simulatore, anzi si è parlato per un anno di Dzeko che non cadeva mai e stava sempre in piedi per voler tirare e continuare l’azione“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy