Roma, Spalletti: “A Dzeko manca un po’ di carattere”

Roma, Spalletti: “A Dzeko manca un po’ di carattere”

Il tecnico giallorosso punzecchia il proprio centravanti, rinato dopo un’annata vissuta tra più bassi che alti.

Commenta per primo!

Intervistato dai microfoni di Roma Radio, il tecnico giallorosso Luciano Spalletti non ha perso l’occasione per lodare le prestazioni di Edin Dzeko, centravanti rinato al suo secondo anno nella Capitale dopo un’annata vissuta tra più bassi che alti.

“Dzeko? Oggi è giustamente preso di mira positivamente per quello che ha fatto. Perché c’è differenza tra questa e le altre partite. Ma c’è differenza anche tra quello che lui potrebbe fare e quello che ha fatto. Alcune cose ho cominciato a dirgliele anche pubblicamente, con lui ho usato diversi metodi, durante le riunioni e nei dialoghi personali. Qualcosa ora si vede. Non dico che dipenda da noi, però va trattato per quello che lui evidenzia. E le possibilità ci sono, come si è visto contro l’Inter, e anche superiori. A volte lui non le usa bene queste possibilità. E noi abbiamo l’obbligo di tentare di farlo accorgere di queste possibilità. A tratti contro i nerazzurri si è mosso da falso nove? Fa parte della sua totale qualità. Lui è un calciatore veramente completo. Con Aguero, che è più giocatore da area di rigore, lui faceva anche l’attaccante più di movimento. Con lui si può fare tutto, perché è veramente un calciatore completo. Gli manca solo un po’ di carattere. Ormai lo si può dire e non gli facciamo del male. Perché quando con una persona ci stai un anno insieme non è solo una considerazione momentanea – evidenzia il sito ufficiale del club romanista –, viene fuori che ogni tanto abbassa il livello di cattiveria agonistica che è ciò che nutre la prestazione nel calcio italiano e nel calcio in generale. Bisogna farlo diventare più cattivo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy