Roma, Rudiger: “Fischiato troppe volte, in Italia gli atti di razzismo non vengono puniti”

Roma, Rudiger: “Fischiato troppe volte, in Italia gli atti di razzismo non vengono puniti”

Le parole dure del difensore tedesco in forza alla Roma.

Commenta per primo!

Parole dure quelle del difensore tedesco Antonio Rudiger.

Il centrale della Roma, ai microfoni del portale tedesco Sport1.de, ha parlato della sua esperienza in Italia e soprattutto delle molteplici volte in cui ha ricevuto fischi a sfondo razzista. “Sono stato fischiato durante molte partite con ‘uh, uh, uh’. E non è successo niente. E’ un qualcosa di incomprensibile per me, però deve essere presa una decisione drastica. L’arbitro dovrebbe far rivolgere un appello dallo speaker dello stadio quando accadono episodi simili. Poi, qualora l’avvertimento non dovesse bastare, mi piacerebbe che venisse interrotta la partita. Siamo nel 2017 e certe cose non dovrebbero più capitare. Vediamo in giro tanti manifesti con lo slogan “no al razzismo“, ma in Italia, nonostante tutto, non cambia molto. Non sai cosa si prova a subire una cosa simile. Mi auguro che ci sia un giro di vite una volta per tutte contro il razzismo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy