Pallotta-Totti, è giallo: “Situazione difficile, lo vorrei nello staff”. La smentita del presidente giallorosso

Pallotta-Totti, è giallo: “Situazione difficile, lo vorrei nello staff”. La smentita del presidente giallorosso

La smentita del presidente James Pallotta alle dichiarazioni degli scorsi giorni

Commenta per primo!

Dopo l’avvio altalenante in campionato, l’arrivo di Spalletti sembrerebbe aver dato un’identità alla Roma, reduce da 8 vittorie di fila. A tenere banco però è la situazione del capitano giallorosso Francesco Totti, da un lato osannato dalla tifoseria romana, dall’altro messo da parte nel progetto tecnico e societario. Con il contratto in scadenza a giugno e la volontà da parte del numero 10 di continuare ancora per un anno- per soffiare alle 40 candeline con la maglia di una vita- sembra che la società stia temporeggiando per apporre la firma.

Non sono mancate ad arrivare dichiarazioni ed attestati di stima da parte di dirigenti e giocatori giallorossi, ma nelle ultime ore si sarebbe alzato un nuovo polverone. Infatti James Pallotta, presente alla “Sloan Conference” di Boston avrebbe dichiarato quanto segue: “La situazione di Francesco è davvero difficile. Vorrei che entrasse a far parte del management ma lui preferirebbe continuare a giocare. Il capitano si è detto interessato all’idea di andare a giocare a Miami che però non ha una squadra nella MLS, ma potrebbe essere interessato a trasferirsi a New York“.

Pronte le smentite del presidente dei giallorossi che, quest’oggi al Messaggero, ha voluto puntualizzare: “Non ho mai detto queste cose su Francesco, ho detto solo che è un grande giocatore ed è stato il migliore in Italia per moltissimo tempo. Potrà rimanere a Roma per quanto tempo vorrà“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy