PALERMO-ROMA, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

PALERMO-ROMA, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo pareggia 1-1 con la Roma e chiude il girone d’andata a quota 26 punti, ovvero a 14 dalla quota salvezza con altre 19 giornate da disputare. I rosa giocano la solita partita effervescente ma peccano di precisione contro una Roma che, nonostante le assenze, è pur sempre una tra le candidate a vincere il campionato italiano. Adesso testa alla sfida contro la Sampdoria che all’andata costò due punti ai rosa.
Nota a margine non marginale: il gol di Destro nasce da una posizione dubbia, così come era dubbia quella di Belotti poco prima del fischio finale, ma gli esiti sono stati differenti.

SORRENTINO 6 sicuro nei pochissimi interventi in cui è costretto a sporcarsi i guantoni, probabilmente poteva fare qualcosa di più in occasione del gol del pari sviluppatosi dentro l’area piccola.

VITIELLO 6 supportato dallo straripante Morganella e dall’esperto Gonzalez, il difensore rosanero, all’esordio stagionale, gioca in maniera ordinata anche se in un paio di circostanze sbaglia i tempi d’anticipo venendo però graziato dall’imprecisione e dalla fretta degli avversari.

GONZALEZ 6 senza Munoz la difesa del Palermo è tutta sulle sue spalle che a tratti sembrano giganti, mentre altre minuscole, come in occasione del gol dove vaga dentro l’area piccola dimenticandosi di Destro.

ANDELKOVIC 5,5 il problema del calcio è che spesso gli errori vengono ricordati molto più delle cose positive. E così viene facile dimenticarsi le chiusure, le diagonali, il pressing, quando si compiono i soliti errori in disimpegno o in marcatura. Recidivo.

MORGANELLA 6,5 solita prestazione fatta di quantità ma anche di qualità. Lo svizzero corre a tutto campo, supporta il gioco offensivo sfornando cross interessanti, e torna a difendere quasi sdoppiandosi in campo.

RIGONI 6,5 classico giocatore fastidioso (per gli avversari), l’ex Chievo sporca tutti i palloni inserendosi nelle traiettorie del centrocampo della Roma.

MARESCA 6,5 lui sta lì, in mezzo al campo. A volte non lo si vede per interi minuti ma sai che c’è. Ai rosa basta questo.

BARRETO 6,5 perde tanti palloni quanti ne conquista, ma poco importa. Oggi il Palermo è imprescindibile dal capitano rosanero che gioca allo stesso tempo da punta, da rifinitore e da difensore. Sette polmoni.

LAZAAR 5,5 fin quando le gambe, ma soprattutto il fiato, lo assistono, disputa una partita da 6, poi cala fisicamente e perde di lucidità regalando palloni e occasioni alla Roma. Iachini lo salva da eventuali errori decisivi. DAPRELÀ (dal 37’ s.t.) S.V.

VAZQUEZ 7 solita prestazione per l’argentino che incanta anche contro la Roma con numeri di altissima scuola fatti con una semplicità disarmante. QUAISON (dal 39’ s.t.) S.V.

DYBALA 7+ gran parte del merito del suo gol va ad Astori, ma Dybala era lì (così come Vazquez), pronto a pressare come un forsennato dal primo minuto sin dalla difesa. Oro rosanero. BELOTTI (dal 28’s.t.) S.V.

IACHINI 6 si reinventa la difesa che aveva fatto di Munoz il suo perno, e schiera Vitiello e Andelkovic con Gonzalez, lasciando fuori Feddal. I rosa rispondono bene all’esclusione del vicecapitano Munoz ma concedono il pari con il solito calcio da fermo. I rosa conquistano un punto prezioso contro la squadra che sta contendendo la vittoria del campionato alla Juventus, è anche giusto ricordare questo piccolo dettaglio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy