Monchi: “Schick diventerà grande nella Roma. Salah? In quel momento dovevamo…”

Monchi: “Schick diventerà grande nella Roma. Salah? In quel momento dovevamo…”

Ai microfoni di Sky Sport il direttore sportivo della Roma ha rilasciato dichiarazioni riguardanti le ultime operazioni di mercato della società giallorossa

Commenta per primo!

In un’intervista a L’Originale su Sky Sport, il ds giallorosso Monchi ha parlato principalmente di calciomercato.

Sul trasferimento di Salah al Liverpool dichiara: “Per lui siamo arrivati a 50 milioni con i bonus. In quel momento dovevamo vendere, era un’opzione importante. Poi c’è stato il casino di Neymar e Mbappé che hanno fatto saltare un po’ le cifre del mercato. Anche io ora penso che quel prezzo non è il migliore ma in quel momento non potevamo fare altre operazioni. Inoltre, quando sono arrivato c’era già offerta del Liverpool di 22 milioni +3 e Salah voleva andare lì”. Successivamente il direttore sportivo della Roma si sofferma sulla trattativa Dzeko-ChelseaAbbiamo cominciato a parlare con loro per Emerson e in mezzo a questa trattativa ci hanno chiesto Edin. Come sempre, ho detto loro di fare un’offerta che avremmo valutato. Quando l’hanno fatta, abbiamo fatto la nostra richiesta, che loro non hanno mai soddisfatto. Non hanno trovato l’accordo con Edin, noi non eravamo convinti al 100% e non l’abbiamo venduto. Nessun club è felice di vendere un giocatore, ma se l’avessimo ceduto avremmo preso un altro attaccante”.

Riguardo agli acquisti di Schick e Defrel, che fino ad ora non hanno portato ai risultati sperati, ha detto: “Fin qui abbiamo pagato 6 milioni per Schick, che pagheremo in 5 anni, e 5 per Defrel. Non 42. E’ un’operazione comoda per noi. Patrik è un giocatore fortissimo, sono convinto che diventerà un grande per la Roma”. Il ds Monchi difende il suo operato: “Dobbiamo gestire la società per trovare la strada giusta per farla vincere e per costruire una società che possa farlo in modo continuativo. Capisco che i tifosi non vogliano parlare di plusvalenze, ma chiedo fiducia nel mio lavoro. Da quando sono arrivato ho capito presto quanto i tifosi vogliano bene a questa squadra”. Infine si è espresso anche sulla Champions League“Per noi conta tanto. E diventa per noi un modo per fare cose importanti anche per i tifosi. Anche per me, che non sono mai arrivato ad un quarto di finale. Sarebbe una bellissima occasione per arrivarci”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy