Moggi: “Calciopoli continua e lInter è aiutata”

Moggi: “Calciopoli continua e lInter è aiutata”

“Gli arbitri non sono venduti, ma psicologicamente sono portati a fare carriera”. Lo ha detto Luciano Moggi alla trasmissione condotta da Brunoi Vespa Porta a porta, che verrà trasmesso questa.

Commenta per primo!

“Gli arbitri non sono venduti, ma psicologicamente sono portati a fare carriera”. Lo ha detto Luciano Moggi alla trasmissione condotta da Brunoi Vespa Porta a porta, che verrà trasmesso questa sera in seconda serata su Raiuno. “Dal 2006, quando è venuta fuori Calciopoli, sono successe più cose che dal 2000 al 2006 – ha detto lex dg della Juventus-. Se il complotto cera prima, cè anche adesso. Io penso che non ci fosse prima e che non ci sia ora”. Moggi ha spiegato la sua opinione sugli arbitri: “Non ci sono arbitri comprati, sentono il fascino della squadra e magari vedo che per questo danno qualche rigore, magari quando è inutile, sul 2-0, sul 3-0. Perchè vogliono diventare internazionali, ed è sufficiente che nella società ci sia un consigliere federale: nel Milan cè, nellInter cè. Vedo che queste due squadre possono fare a pari e dispari per i favori, no, non si chiamano così, gli errori involontari. Sì, capitava anche alla Juventus, sarebbe stupido negarlo, ma la Juventus queste cose non le cercava. Esisteva però laggravante della Juve: laggravante della Juve era che vinceva troppo. Per dieci anni abbiamo vinto tutto, e abbiamo vinto tutto avendo mezzi finanziari limitati. Non nego che queste cose non capitassero anche alla Juve, ma non erano così evidenti, non erano come con lInter che ha segnato e vinto anche con cinque giocatori in fuorigioco a Siena. Non dico poi che le squadre milanesi non siano forti, ma… quando dico che lanno scorso la Roma non ha vinto lo scudetto perchè non le è stato permesso, allultima giornata lInter stava perdendo con il Parma. La Roma aveva fatto una grande rimonta, avrebbe potuto vincere lo scudetto. La vedova Sensi qualche giorno fa ha detto: è vero, la Roma avrebbe potuto vincere il campionato ma non le è stato permesso: non lo dico io, lha detto la vedova Sensi.” (DG)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy