Lady Sensi: “L’uomo Totti mi ha deluso, non ha invitato alla festa dei 40 anni né me né…”

Lady Sensi: “L’uomo Totti mi ha deluso, non ha invitato alla festa dei 40 anni né me né…”

Niente festa per il quarantesimo compleanno del capitano giallorosso. La polemica della famiglia Sensi.

3 commenti

Maria Sensi si sfoga.

Intervenuta ai microfoni di Radio Radio, la moglie dell’ex presidente della Roma ha espresso la sua amarezza perché né lei né la figlia Rosella sono state invitate alla festa del quarantesimo compleanno del capitano giallorosso. “Dividerei Totti in due persone. Come calciatore gli darei un Pallone d’oro tutti gli anni, ma come uomo mi ha deluso, deve assumersi le sue responsabilità e non sentire altri che impongono certe cose. La famiglia Sensi l’ha cresciuto per venti anni. Lui è stato bravissimo a restare a Roma, ma anche mio marito e mia figlia a tenerlo: lo hanno accontentato in tutto per farlo rimanere – ha detto -. Queste cose dovrebbero essere importanti. E anche la signora Fiorella, la mamma di Francesco, perché mio marito ha aiutato l’altro suo figlio nel momento del bisogno facendolo diventare il procuratore di Francesco. Per quel motivo mio marito ha anche litigato con Zavaglia, il vecchio agente di Totti. Io non sarei mai andata alla festa, ma per mia figlia mi è dispiaciuto. Una persona si dovrebbe assumere certe responsabilità, soprattutto perché a quarant’anni si è uomini e non più ragazzi. Totti ha dato tantissimo alla Roma, ma anche la famiglia Sensi. E’ il terzo o quarto errore che fa nei confronti della mia famiglia, non è venuto nemmeno quando l’associazione benefica di mia figlia lo ha invitato e lui non si è presentato: raccogliamo il sangue per chi ne ha bisogno, mi è dispiaciuto che non si sia presentato”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio Augugliaro - 2 mesi fa

    ragazzi…. senza nulla togliere perche’ certi meriti sono oggettivi ma ricordate che tutta la RAI sportiva e’ di Roma e che ogni giudizio e’abbastanza dopato se si parla di Totti. Un esempio? In nazionale vengono condannati tutti per un torneo mediocre. Totti in nazionale e’ stato sempre da 4, eppure, quasi gli si doveva chiedere se per favore volesse partecipare alla prossima competizione (secondo i giornalisti). L’uomo… magari sara’ un bravo ragazzo ma anche li quello che vale 8 lo fanno diventare 10!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Emanuele Giglio - 2 mesi fa

    Forse non è quel grandissimo uomo che ci disegnano ma uno normale ……ed anche in questo caso noto che la riconoscenza è sempre una compagna sgradevole…..da riconoscere….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nicolo Piazza - 2 mesi fa

    Bisogna ascoltare entra e le campane prima di giudicare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy