L’ennesimo “mea culpa” di Zamparini

L’ennesimo “mea culpa” di Zamparini

Il presidente del Palermo ha chiesto “perdono”. I tifosi lo perdoneranno?

20 commenti

Di William Anselmo

Non è da tutti ammettere i propri errori e a Zamparini va dato il merito di averlo fatto pubblicamente. Per un uomo tutto d’un pezzo come lui sarà stata una faticaccia pronunciare, anzi scrivere, quelle parole. Non un semplice “scusatemi” se ho sbagliato come altre volte, ma una molto più impegnativa richiesta di “perdono“.

LEGGI: ZAMPARINI RICHIAMA IACHINI E CHIEDE PERDONO AI TIFOSI

Chiedere scusa e chiedere perdono non sono la stessa cosa. Chiedere scusa significa mostrarsi dispiaciuti per quanto causato consapevolmente o inconsapevolmente, mentre chiedere perdono è un concetto molto più ampio, in cui il soggetto parte dalla presa di coscienza del proprio errore e coinvolge in un’interazione la parte lesa a cui chiede di valutare, appunto, un’assoluzione.

Nella sua declinazione cristiana, Papa Francesco ha spiegato proprio qualche mese fa che “chiedere perdono non è come un semplice chiedere scusa. Significa essere consapevoli del peccato. Dio sempre perdona, sempre. Ma chiede che io perdoni perché se io non perdono, in un certo senso chiudo la porta al perdono di Dio“.

A 74 anni é difficile cambiare, ma succede che un’imprenditore ricco e di successo chieda “perdono” alla città ammettendo di aver fatto qualcosa di grave che ha danneggiato il club e i tifosi. E questo fatto non può essere ignorato. (CONTINUA SOTTO)

Caricamento sondaggio...

I tifosi del Palermo che hanno votato il sondaggio di Mediagol.it sono divisi. E’ uno dei sondaggi maggiormente votati e i risultati sono in equilibrio: c’è chi assolve o perdona Zamparini e c’è chi si è stancato. “Bugie” dicono, “parole, soltanto parole”. Forse il punto sta tutto qua. Il presidente del Palermo non è più credibile agli occhi di molti tifosi rosanero e anche per molti spettatori esterni e addetti ai lavori a livello nazionale. Ormai si ride degli esoneri e dei ribaltoni decisi dal patron, mentre prima almeno qualcuno si stupiva e s’indignava. E’ diventata la norma che non fa più notizia. Troppe promesse non mantenute, troppi annunci disattesi e una parabola discendente cominciata nel 2011.

Chiedere perdono può essere l’atto estremo e disperato per la riconciliazione con la città tradita o l’ennesima bugia.

LEGGI ANCHE: Zamparini: “Ho sbagliato ad esonerare Delio Rossi, chiedo scusa ai tifosi”

LEGGI ANCHE: ZAMPARINI dopo la retrocessione: “Ho commesso un errore dietro l’altro”

LEGGI ANCHE: PALERMO: LA LETTERA DI ZAMPARINI AI TIFOSI DOPO LA RETROCESSIONE IN SERIE B

LEGGI ANCHE: ZAMPARINI: “Ecco errore principale che ho fatto”

LEGGI ANCHE: Palermo, qualcuno si vergogni per questo viaggio

20 commenti

20 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rosanero84 - 2 anni fa

    Vatteli a leggere su tifosobilanciato! E guarda bene la voce dei costi di ammortamento e di come si sono impennati dopo la finale di roma, alias giocatori strapagati che scendono di valore. Poi leggi la voce debiti verso le banche e ti focalizzi sulle voci dei finanziamenti verso società di procuratori, consulenze sportive milionarie, pubblicità, marketing ecc…
    Poi guarda il dato del player trading e noterai un + 46 milioni… ma ci sono stranamente sti debiti non-sportivi o quasi!!!
    mala gestione!!! E’ solo mala gestione!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nick - 2 anni fa

      le consulenze sportive milionarie che sarebbero?
      quelle che paga ai suoi amiconi per suggerirgli i campioni a due euro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rosanero84 - 2 anni fa

        Esatto!! Cifre astronomiche!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. nick - 2 anni fa

          Come mai Tom che ha tutti i bilanci sino al 2014 non ne parla

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. rosanero84 - 2 anni fa

            Li avrà letti male. Non è facile interpretarli se non hai una base di economia aziendale. Comunque, non bisogna dire che si fotte i soldi, perchè dai bilanci non si vede, o almeno non è tracciabile. C’è da valutare tutte queste spese esterne di consulenze, investimenti in agenzie di pubblicità e marketing, per non parlare del debito di 18 milioni verso la mepal, che si doveva occupare di rilanciare il merchandising e poi si occupò della costruzione dello stadio… e fece debiti stratosferici e chi pagò? il palermo!! o meglio, la piazza, visto che la voce di entrata “ricavi commerciali” segna zero.

            Mi piace Non mi piace
  2. Tom - 2 anni fa

    facile parlare quando si cerca di indovinare o interpretare, quando qualcuno degli assurdi accusatori (ripeto solo per la gestione e non per la persona, che hanno ragioni da vendere) dialogherà con i bilanci della Città di Palermo Spa accanto come li ho io fino al 2014 potremo confrontarci civilmente, in mancanza di questi continuate a fare gli affossatori della persona e della società per il bene dei (a detta vostra) nostri colori!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nick - 2 anni fa

      niente..proprio sei duro
      nessuno dice che zamparini falsifica i bilanci
      quindi non accampare scuse presupponendo alcunchè
      le accuse sono sul come gestisce la squadra di cui i bilanci sono CONSEGUENZA
      aspetto le tue rettifiche sui pochi abbonati del palermo che sarebbero a convenienza che si meritano di essere ridicolizzati al cospetto delle cifre ufficiali delle altre squadre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nick - 2 anni fa

    la storia degli abbonamenti è una delle cassate più grosse che possa leggere da parte degli zampalovers
    come se la colpa di tutto fossero i pochi abbonati
    prima di dare degli ignoranti agli altri basterebbe informarsi prima di pontificare
    gli abbonamenti li fai se hai un progetto serio
    il napoli sto anno ne ha fatti QUATTROMILA
    milan e inter 25000 l’uno…
    il torino 10000 idem la lazio
    saranno tutti tifosi a convenienza faccioli allora
    la samp ne fa 18000 ma con gli stessi incassi tv del palermo si può permettere gente che noi ci sogniamo,non va tanto bene ma capita
    se la società si fosse impegnata e fosse una crisi contingente allora uno si potrebbe lamentare del pubblico ma dopo quattro anni di continue prese in giro condite da smanie di protagonismo e scelte folli che si va cercando?
    10000 sono pure assai
    il bacino c’è ma non viene fatto fruttare e anzi viene pure depresso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Louie15 - 2 anni fa

    Sì, belle parole; la concezione cristiana del perdono (e qui lasciamo perdere perché me lo dovrebbero spiegare, “i cristiani”, che concetto hanno sulla moralità di molte cose…) Papa Francesco e tutto quanto… ma basta veramente così poco per cancellare ogni ombra di sfiducia sacrosanta che questo signore s’è guadagnato duramente, con un lavoro minuzioso fatto di mancanza di professionalità, scelte scellerate, insulti ai tifosi, insulti ai collaboratori, insulti ai tecnici, insulti ai giocatori: guardate che andare in chiesa e confessare i peccati non basta a essere persone corrette, tantomeno a cambiare qualcosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vincenzo palumbo - 2 anni fa

      caxxo mi stai facendo emozionare sono senza parole!! si u palliu ru munnu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vincenzo palumbo - 2 anni fa

      *** lascia perdere certi discorsi che senti dire agli altri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tom - 2 anni fa

    Forse non è chiara a tutti la situazione della proprietà del Palermo Calcio! Le cose finanziariamente non vanno bene come una volta e pur non dicendocelo chiaramente per interposte parole lo ha specificatamente ribadito un’infinità di volte: “non posso più spendere per il Palermo calcio, la mia parte iniziale l’ho fatta ora dovremo sperare ogni anno nelle plusvalenze per mantenerci in categoria!” Queste parole le ho sentite ogni anno e le ho mentalizzate, molti qui non le ricordano, non le vogliono ricordare o non ci credono! Io invece credo che Zamparini stia facendo i salti mortali per fare campionati dignitosi, senza chiedere niente a nessuno e con le proprie forze. Analizzando il monte ingaggi (siamo a metà serie A subito dopo le grandi), i diritti tv (siamo anche qui oltre la metà, ma in basso) riesce a mantenere questa squadra su livelli dignitosi da anni. Ho letto: i compratori li trova di certo, ma dove? Dove sono questi fantomatici magnati dell’industria pronti ad accollarsi una società che fino a ieri aveva bisogno della vendita di Dybala per proseguire il suo cammino? Se ci fossero avrebbe già concluso l’affare da tempo, come ha sempre fatto con i suoi supermercati, ma siccome sono più quelli che ha uscito inizialmente di quelli che possono offrire attualmente… niente!! Riserve senza fine al discorso meravigliosi tifosi! Dove? Sempre a tirare in ballo l’eventuale bacino d’utenza della 5° città d’Italia quando poi all’atto pratico i (meravigliosi) tifosi rispondono con gli abbonamenti fra i più bassi (10.000 14° posto) e abbonamenti sky in fondo alla lista, confermati dalla visione delle partite del Palermo, in assoluto fra le meno viste dalle piattaforma! E allora onestamente di cosa stiamo parlando? Dal lato conduzione società del niente assoluto, dal lato caratteriale della persona e sul suo potere assoluto decisionale si potrebbe parlare all’infinito, ma anche se è una verità palese, non arriveremmo a niente come sempre! Noi non abbiamo il potere economico della Juve, non abbiamo la potenza dell’uomo più ricco d?Italia (Milan) non abbiamo neanche quello di chi fa le scarpe a tutti (Della Valle) ne quello dei petrolieri (Moratti Tohir-Garrone) e neanche di quello che ha l’appalto di tutti i servizi a tutto il Lazio e la Campania (Lotito) meno che mai di chi fa colossi cinematografici osceni che il pubblico odierno gradisce (DE Laurentis). Quindi accontentiamoci per il momento e tifiamo i nostri colori, lasciando perdere i soliti triti discorsi da ignoranti ( di chi ignora!) e impariamo eventualmente a leggere bene i bilanci di una SpA visibili a tutti invece di insultare e dire cose non corrispondenti alla verità, accettiamo per questa volta la richiesta di perdono per uno che avrà difetti all’infinito m che ci ha anche fatto godere come mai nella nostra storia calcistica con 5 campioni del mondo, squadre eccellenti e con fuoriclasse che invece del Barbera avremmo visto solo in TV!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RC - 2 anni fa

      Scusa il meno, ma è per la lungaggine XD

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. nick - 2 anni fa

      allora fai finta di non capire
      nessuno dice che ci debba rimettere di tasca ma conducesse la società SERIAMENTE
      i soldi ce li ha messi solo i primi anni già con foschie sabatini viaggiava in attivo e compravamo signor igiocatori
      qui il problema è che si è messo lui in prima mano il “manio” dei giocatori per giocare al talent scout decidendo che i dirigenti non gli servono
      RIPETO nessuno dice che si intaschi i soldi ma è sotto gli occhi di tutti che la gestione degli ultimi anni è indecente
      e le decine di dirigenti giocatori e allenaotri volati ne sono la testimonianza
      quindi smettila con i soliti luoghi comuni leggetevi i bilanci compratevela voi le cose vanno male,è un disco rotto
      i conti (sempre figli della sua scelta gestionale assurda)mi pare che quest’anno li abbia sanati(ha speso forse quelli di belotti)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. rosanero84 - 2 anni fa

      Mamma mia quante fesserie! E’ sotto l’occhio di tutti la folle gestione societaria di inseguire esclusivamente la plusvalenza fine a se stessa. I bilanci bisogna leggerli bene! Prima di tutto per trovare dybala ha dovuto prendere caterve di bidoni a peso d’oro che ci sono costati, tra costi di ammortamento e minusvalenze ben 37 milioni. Il passivo accumulato negli anni di 50 milioni (di cui 20 dovuti ai mancati introiti dei diritti Tv in B per coprire le spese da serie A) è stato quasi del tutto estinto con la vendita di dybala, altrimenti il palermo portava i libri in tribunale! Ma di che cosa stiamo parlando! Il palermo ha rischiato il fallimento in B se non fosse arrivato primo! Sì! Proprio con Zamparini! E lo ha rischiato di nuovo una volta salito in A se Dybala non fosse esploso. A Dybala io gli farei una statua d’oro!! Ha salvato la baracca in extremis!! La gestione post finale di coppa italia ha portato tutte queste rogne.
      Secondo! Portami i dati sulla capienza degli stadi e sugli share delle partite del palermo e poi ne parliamo! E se è come dici tu, allora la gente si è aperta finalmente gli occhi. Non si può vedere una squadra non giocare come dovrebbe, riempita di elementi che faticherebbero pure in B, ma pagati profumatamente! Il tempo di zamparini è finito a palermo. O ritorna a investire i soldi della piazza come si deve, o se un balogh non si trasforma in un cavani, rischiamo molto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ZAMPAVATTENE!! - 2 anni fa

    CHIACCHIERE NON NE VOGLIAMO SENTIRE PIU’!!
    E LE SCUSE SONO COMPRESE NELLE CHIACCHIERE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ZAMPAVATTENE!! - 2 anni fa

    TIFOSI CON LA MEMORIA CORTA…DA CINQUE ANNI CHE CI PRENDE IN GIRO, FA CASINI, DICE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO E HA DISTRUTTO UNA SQUADRA; E CON UN “PERDONO” SI CANCELLA TUTTO. E NO…TROPPO FACILE COSI’
    NON M’INTERESSANO LE SCUSE: SE NE DEVE ANDARE VIA!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. george - 2 anni fa

    Ho letto l’articolo ed anche il commento di Nick che ho trovato purtroppo molto preciso e condivisibile. Quando si chiede perdono, cristianamente è difficile negarlo. Ma deve essere una richiesta sincera e questo prevede l’intenzione di non ‘peccare più. Ora che Zamparini sia sincero nel perseguire questa intenzione è piuttosto difficile da credere. Come dice nick qui nessuno vuole la luna. I tifosi vorrebbero solo un po di normalità. Magari con un pizzico di progettualità. I bilanci si possono mantenere in ordine anche senza acquistare all’ingrosso giocatori sperando che esca il jolly. Infine se il presidente vuole davvero dare un segno di pace accontenti la piazza e rinnovi senza ulteriore indugio il contratto a Sorrentino. Capitano e uomo spogliatoio di valore. Ma i personaggi fanno ombra. Ricordiamoci di Corini!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. mau49 - 2 anni fa

    Concordo su quanto detto da nick. Però sono più incisivo,pretendo di più. Allestisce una squadra competitiva,degna di Palermo e di questi meravigliosi tifosi,che hanno dimostrato di amare questi colori anche a costo di sacrifici.lo sport è competizione non scommessa o vendita continua di calciatori validi,come ha fatto finora.anche noi abbiamo il diritto di gioire con la conquista di qualche trofeo.peraltro di acquisterebbe credibilit ed immagine oltre a guadagni sui diritti,maggiori di adesso.se non ne ha voglia o capacità venda la società. I compratori li trova di certo.Palermo ha un bacino impensabile ed appassionato in tutto il mondo.pertanto sarà creduto solo dopo un radicale cambiamento di rotta.forza Palermo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. nick - 2 anni fa

    sinceramente per me la richiesta di perdono lascia il tempo che trova,perchè di parole se ne sono dette troppe e poi sempre quando non si può rimediare,quando il mercato era aperto non ha fatto nulla che tanto eravamo fortissimi e ora ci viene a parlare di salvezza come scudetto???
    i pentimenti vanno dimostrati coi FATTI
    la prova del nove sarà a giugno se vedremo il solito andazzo degli ultimi 4 annitrarremo le dovute conclusioni
    perchè è inutile che parliamo di società sana se nonostante 40 mln di diritti tv cè bisogno di vendersi mezza squadra ogni anno sostituendola con acquisti mediocri e presentando pure organici incompleti
    perchè a quest’ora escluse le grandi dovrebbero essere tutte fallite,nessuno vende quanto noi
    ponga fine a questa ricerca folle della megaplusvalenza a tutti i costi che per un dybala che trovi ti accolli altri 99 bidoni e i conti ne sono la testimonianza,gente prima acquistata e dopo si accorgono che non sono pronti ma di che stiamo parlando??
    insomma nessuno gli chiede nè di mettercene di tasca nè di andare in champions ma di fare programmazione e non mercatino e di smetterla di sparare continuamente sui giornali
    ma ad una certa età ho i miei dubbi che cambi,si è convinto che lui ne sa più di tutti e che il ds non gli serve(la scelta più folle e suicida del mondo) quindi non si vede come uscirne

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy