BEFFA A SAN SIRO IL PALERMO CEDE ALLINTER SOLO SU SFORTUNATO AUTOGOL DI GARCIA. BUONA PROVA DEI ROSANERO

BEFFA A SAN SIRO IL PALERMO CEDE ALLINTER SOLO SU SFORTUNATO AUTOGOL DI GARCIA. BUONA PROVA DEI ROSANERO

di Fabio Corrao Partiamo da una considerazione banale ma efficace, che fotografa landamento di questo Inter-Palermo: se Garcia non avesse inopinatamente deviato quellinnocuo cross alle spalle di.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao Partiamo da una considerazione banale ma efficace, che fotografa landamento di questo Inter-Palermo: se Garcia non avesse inopinatamente deviato quellinnocuo cross alle spalle di Ujkani, i nerazzurri non avrebbero segnato nemmeno se si fosse giocato fino a martedì. Gasperini il match lo aveva preparato benissimo, pur dovendo far fronte a due assenze pesantissime come quelle di Donati e di capitan Miccoli. I rosanero hanno fatto girare palla con intelligenza, si sono difesi senza affanno alcuno, e ad un certo punto della contesa si è avuta la sensazione che il colpaccio fosse nellaria. Purtroppo però il calcio è tra gli sport più spietati. Basta un niente, basta una lettura difensiva che ha dellincomprensibile e la cui ragione si può trovare solo nellinesperienza di un ragazzo giovane e disabituato a certi palcoscenici, e salta tutto il banco, una settimana di lavoro viene vanificata e lascia tanto amaro in bocca e, cosa ben peggiore, nessun punto in classifica. Cè da dire che forse questa sconfitta era messa in conto, ma è il modo in cui è arrivata che spiace di più. Se in campo cè stata una squadra che ha costruito gioco quella è stata la compagine rosanero, che se lè giocata senza nessun timore di sorta, tanto che a guardare le rispettive posizioni in graduatoria i ruoli avrebbero senzaltro potuto essere invertiti. Se qualcosa di buono dovrà rimanere di questa partita è il carattere di questo Palermo, che dopo la vittoria nel derby, tralasciando la parentesi ingiudicabile di Coppa Italia, sembra aver finalmente trovato fiducia nei propri mezzi. Buon viatico, questo, nella settimana di avvicinamento alla sfida alla capolista, anche quella sulla carta proibitiva. Ma se cè una cosa che il calcio ha sempre insegnato, nel tempo e ad ogni latitudine, è che nessuno è imbattibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy