Serie A: Milan e Inter in difficoltà

Serie A: Milan e Inter in difficoltà

Di Dolores Bevilacqua
.

Commenta per primo!

Di Dolores Bevilacqua

C’è aria di burrasca su entrambe le sponde milanesi, reduci da prestazioni assolutamente insoddisfacenti in campionato, sia in termini di gioco espresso, sia, naturalmente, di punti raccolti.

La prima pagina de La Gazzetta dello Sport titola “TEMPO SCADUTO”.
Inter e Milan vengono messe in ginocchio dalle batoste rimediate rispettivamente da Genoa e Udinese. Le due grandi mantengono un passo da provinciale, con Inzaghi che scivola a cinque lunghezze dal terzo posto, mentre Mancini prende un punto in tre gare.
A gennaio bisogna agire: Galliani cerca Suso e Okaka, qualora partisse Pazzini. Thohir accelera su Alessio Cerci e punta Tielemans per luglio. Nel taglio alto, spazio alla Juventus di Massimiliano Allegri che questa sera sfiderà l’Atletico Madrid, già qualificato. I bianconeri ancora una volta si giocano tutto negli ultimi novanta minuti. Basterebbe un pari per passare, ma se vincono con due gol di scarto diventano primi nel proprio girone.
Altro spazio dedicato alle parole di Delio Rossi in vista di Roma-Manchester City. “Ljajic-Jovetic: vi racconto i miei 2 genietti”, le dichiarazioni del tecnico.
Nel posticipo del Monday Night, Okaka scatena l’attacco della Sampdoria: 3-1 a Verona, con i blucerchiati volano al quarto posto. Il Chievo batte 2-0 il Cagliari e lo sorpassa, Zeman ora è terz’ultimo. In casa Cesena, ufficiale l’esonero di Pierpaolo Bisoli: in panchina arriva Mimmo Di Carlo.

Il Corriere dello Sport apre con la sfida europea dei bianconeri: “JUVE TI GIOCHI TUTTO” è il titolo. A Torino grande sfida con l’Atletico Madrid. Ai bianconeri basterebbe un punto per qualificarsi, ma Massimiliano Allegri vuole il primo posto.
Domani Roma-Manchester City con un caso portieri: tre fuori, in panchina andrà Marchegiani jr.
Nel taglio alto, spazio alla crisi delle milanesi. “Inter e Milan giù, lo specchio della città”, con le parole del Premio Nobel Dario Fo, che tratteggia un sottile parallelismo tra la decadenza della città di Milano e la parabola discendente delle squadre “meneghine”. 
“Tecnologia in campo dal 2015″, l’annuncio del presidente della Figc, Carlo Tavecchio. Servirà per il gol-non gol e presto per i falli in area.
Nel posticipo del Monday Night, la Sampdoria vince e vola al quarto posto in classifica. Il Cagliari precipita, ma Zeman rimane. Il Cesena cambia: esonerato Pierpaolo Bisoli, arriva Mimmo Di Carlo.

Anche Tuttosport, infine, dedica l’apertura alla sfida Champions di Torino: “CORAZON JUVE” è il titolo. Questa sera Juventus-Atletico Madrid vale la Champions.
Ai bianconeri basta un pareggio per qualificarsi aritmeticamente agli ottavi, ma Massimiliano Allegri vuole vincere con due reti di scarto per arrivare primo nel girone e avere così un sorteggio più favorevole.
Nel taglio alto, spazio alla crisi delle milanesi. Inzaghi e Mancini non riescono a svoltare: il quotidiano analizza tutti i problemi che stanno condizionando il campionato di Milan e Inter. Sul mercato di gennaio i due club cercheranno di fare il pieno di fantasia, nel mirino ci sono Coentrao e Cerci.
Il Chievo passa a Cagliari, il Torino precipita verso la zona B, ma i tifosi granata invaderanno Copenaghen, in vista della sfida di Europa League.
Il presidente dellla Figc, Carlo Tavecchio, apre alla tecnologia nel calcio.
A Verona finisce 3-1, la Sampdoria vola al quarto posto e supera il Napoli di Rafa Benitez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy