Viareggio Cup, Baccin: “Vogliamo i giovani nel grande calcio, Insigne e Bernardeschi esempio per il calcio italiano”

Viareggio Cup, Baccin: “Vogliamo i giovani nel grande calcio, Insigne e Bernardeschi esempio per il calcio italiano”

Le dichiarazioni del responsabile del settore giovanile rosanero, Dario Baccin

1 Commento

La vittoria ottenuta ieri per 3-2 contro l’Inter ha decretato la prima storica finale alla Viareggio Cup per la Primavera rosanero, guidata dal tecnico Giovanni Bosi.

Intervenuto su Radio CRC in occasione della trasmissione “Si Gonfia La Rete“, il responsabile del settore giovanile Dario Baccin ha spiegato il motivo della sua soddisfazione ed orgoglio per l’obiettivo centrato: “Noi stiamo combattendo una crociata contro i mediocri che arrivano nel grande calcio, impedendo ai giocatori giovani e bravi di fare il salto in prima squadra. Insigne e Bernardeschi devono essere lo spot per il calcio italiano, motivando i giovani a migliorarsi sempre di più”.

LEGGI ANCHE: Baccin: “Un orgoglio vincere con tanti siciliani in campo”
LEGGI ANCHE: Baccin: “Squadra molto promettente, speriamo di scrivere la storia in finale”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. joerosanero - 12 mesi fa

    diglielo a zamparini altro che prendere balogh ma chi è?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy