Giuliano: “Sarebbe emozionante restare in B. Ruggiero è pronto per l’esordio, Zé Maria invece…”

Giuliano: “Sarebbe emozionante restare in B. Ruggiero è pronto per l’esordio, Zé Maria invece…”

Le parole del giocatore della Primavera rosanero, Simone Giuliano.

Commenta per primo!

Se dovessero chiamarmi per giocare in Serie B accetterei senza pensarci, sono a casa e in una delle città più belle d’Italia. Per me sarebbe emozionante far parte di un gruppo che ha come obiettivo la pronta risalita in A“.

Così il difensore della Primavera rosanero Simone Giuliano, intervenuto ai microfoni di Radio Mediagol in onda sulle frequenze di Radio Action 101.2, ha commentato la possibile permanenza in Sicilia per il prossimo campionato di B. Il talento del classe ’97 ha richiamato l’attenzione di diversi club di Lega Pro e se l’infortunio non l’avesse fermato avrebbe concluso la stagione lontano dal capoluogo siciliano: “Sì, diverse squadre di Lega Pro avevano chiesto di me e sinceramente posso dire di sentirmi pronto per cambiare aria. Già in estate, parlando con il direttore Baccin, si era detto di una possibile partenza. Ci siam detti di andare in ritiro per poi parlarne, ma è arrivato l’infortunio e abbiamo deciso di restare qui. Mi sono servite molte cure e la società è stata grandiosa nel curarmi“.

Giovani in prima squadra? Ruggiero merita di giocare, da un mese intero è aggregato ai grandi. Lo reputo molto pronto, ma non fa testo ciò che dico perché fosse per me giocherebbero i giovani (ride, ndr)– ha continuato Giuliano- . Il tecnico è capace e sceglierà lui chi giocherà, che sia Gennaro o Zé Maria. Zé Maria è un grande e ha giocate nelle sue corde, contro il Novara è stato davvero schiacciante”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy