PRESS ROOM ROSANEROe#8232; GASPERINI:”RISALIREMO LA CLASSIFICA, CONTRO LA ROMA APPROFITTEREMO DEI SUOI DIFETTI. ASSENZA DONATI PESERÀ”. E SU MANTOVANI E GARCIA: “NO A CENTROCAMPO”

PRESS ROOM ROSANEROe#8232; GASPERINI:”RISALIREMO LA CLASSIFICA, CONTRO LA ROMA APPROFITTEREMO DEI SUOI DIFETTI. ASSENZA DONATI PESERÀ”. E SU MANTOVANI E GARCIA: “NO A CENTROCAMPO”

di Sarah Castellana Il Palermo di Gian Piero Gasperini continua a convincere con il bel gioco, ma i risultati al momento tardano ad arrivare e la classifica langue. Domenica sera allOlimpico.

Commenta per primo!

di Sarah Castellana Il Palermo di Gian Piero Gasperini continua a convincere con il bel gioco, ma i risultati al momento tardano ad arrivare e la classifica langue. Domenica sera allOlimpico sarà la volta della Roma, una vittoria sarà necessaria per interrompere leffetto pareggio che prosegue da ben quattro giornate. “Il Palermo è una squadra incompiuta anche se gioca bene? Intanto cè da farlo questo salto. Siamo una squadra che dalle prestazioni lascia un po la sensazione di incompiutezza, però lascia anche ben sperare, con qualche punto in più che meritavamo potevamo essere più avanti. Poi costruiamo più degli avversari. Paghiamo linizio di campionato con pochissimi punti fatti, non è facile risalire giocando contro Milan e Roma, però la fiducia della crescita sul piano del gioco cè e sono segnali confortanti”. Lobiettivo ora sarà quello di fare punti contro la Roma di Zeman ferita da una doppia sconfitta con Udinese e Parma. ” La Roma è comunque quella, capace di fare bene contro chiunque, anche contro le grandi squadre. Poi però si è fatta ribaltare risultati quasi acquisiti, altrimenti fino a poco tempo fa si sarebbe parlato di squadra da scudetto o da prime posizioni. Noi dobbiamo pensare non al momento o allambiente ma alla squadra, che è importante. Però sappiamo che ha delle difficoltà e dovremo approfittarne”. Gasperini si è anche soffermato sulla filosofia di gioco del collega boemo spendendo parole delogio per il suo modo dintendere il calcio e non lesinando critiche per alcune pecche. “Il calcio di Zeman è straordinario per certi aspetti, per altri non dico che sia superato, però come in tutte le situazioni ci sono delle cose eccellenti e magari altre non della stessa misura. Sono squadre che possono travolgere come subìre molto lavversario. Lintensità del gioco offensivo di Zeman potrebbe portare a subìre come contro il Milan nel finale? Questo è il nostro presupposto, però dobbiamo anche sapere che la Roma ha per indole questa capacità, ci sarà anche da saper difendere con tanti uomini per contrastare tutte le loro iniziative”. Archiviata la partita con il Milan, per il Palermo è tempo di andare avanti, ma il pareggio maturato contro i rossoneri sa di beffa. “Dopo la partita col Milan i più delusi eravamo noi e i più felici quelli del Milan, poi però sembrava che la partita buona lavevamo fatta noi e quella brutta loro, dipende sempre da ciò che si vuole vedere. Il 2-2 alla vigilia sarebbe sembrato un ottimo risultato, però poi per come si era messa la partita… Comunque per molti sono stati i migliori 60 minuti della stagione, significa che siamo in crescita”. Lassenza di Donati potrebbe influenzare le scelte di assetto e modulo della squadra, ma non per mister Gasperini che in conferenza stampa appare tranquillo e sicuro delle proprie idee. “È unassenza pesante, il nostro impianto di gioco lo fa diventare prezioso, ci fa uscire in modo più semplice, senza di lui non avremo le stesse caratteristiche, speriamo di sopperire o cambiando impianto di gioco, che non è mai bello, o trovando altre soluzioni. Non abbiamo un altro Donati da adattare in difesa. Poi giochi già sei o sette partite di fila e certi riferimenti sono più facili da trovare, la velocità di gioco migliora, conosci meglio i compagni, così mi viene difficile cambiare e trovare altre soluzioni, però un altro giocatore con quelle carattersitiche non si trova. Chiederò ai difensori di giocare la palla? Labbiamo già fatto con Von Bergen, Garcia, Munoz, però certo farlo con un giocatore che ha una predisposizione maggiore è un pochino diverso”. Ma nellarciere di Gasperini ci sono anche altre frecce come quelle di Mantovani e Garcia, giocatori duttili e interscambiabili sempre al servizio della squadra. “Sono due giocatori che preferiscono per caratteristiche giocare centrali, sono anche gli unici due mancini che abbiamo in rosa. Per caratteristiche non sono dei centrocampisti a tutti gli effetti. In questo momento li trovo meglio nellaltro ruolo che ho dato loro. Spero che lassenza di Donati non mi porti a prendere altre scelte”. A margine dellodierna conferenza stampa al “Tenente Onorato” di Boccadifalco, il tecnico ha anche parlato della condizione dei suoi dopo tanti impegni ravvicinati. “Dal punto di vista atletico abbiamo fatto due allenamenti ieri, abbiamo avuto come tutti il turno infrasettimanale, però giocheremo domani e quindi avremo qualcosa in più. Abbiamo avuto più problemi a preparare il Milan dopo la gara di sabato che questa con la Roma. Vantaggio per noi il giorno di riposo in più? Penso che atleticamente stiamo bene, magari per qualche giocatore la cosa può fare la differenza, per altri invece cambia poco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy