PRESS ROOM ROSANERO: UJKANI: “CHE INCUBO ALLOLIMPICO, MA SIAMO IN RIPRESA. CON LA SAMP DOBBIAMO VINCERE, MA ABBIAMO BISOGNO DI DONATI. CRITICHE? LAVORO PER MIGLIORARE”

PRESS ROOM ROSANERO: UJKANI: “CHE INCUBO ALLOLIMPICO, MA SIAMO IN RIPRESA. CON LA SAMP DOBBIAMO VINCERE, MA ABBIAMO BISOGNO DI DONATI. CRITICHE? LAVORO PER MIGLIORARE”

Di Francesco Caruana Quattro gol incassati in una sola partita non sono esattamente in cima alla lista dei desideri di un portiere di Serie A: eppure, Samir Ujkani sembra aver già messo alle.

Commenta per primo!

Di Francesco Caruana Quattro gol incassati in una sola partita non sono esattamente in cima alla lista dei desideri di un portiere di Serie A: eppure, Samir Ujkani sembra aver già messo alle spalle la pesante sconfitta contro la Roma ed è pronto a ripartire. “All’Olimpico è stata una partita molto difficile per noi –ha spiegato l’estremo difensore kosovaro naturalizzato albanese in conferenza stampa- , mi è dispiaciuto molto prendere quattro gol in una partita di campionato, era la prima volta che mi capitava. Io ho provato a fare del mio meglio, ma purtroppo la squadra non è riuscita a fare risultato. Lo scontro con Munoz sul secondo gol? Io avevo chiamato il pallone, ma era una situazione intricata perché i tempi erano strettissimi e lui aveva difficoltà a spostarsi dalla traiettoria. Sono cose che capitano, soprattutto in giornate negative. Ma adesso bisogna mettersi questa partita alle spalle e pensare alla Sampdoria”. Già, domenica alle ore 12.30 il Palermo ospiterà i blucerchiati, che vengono da un periodo nerissimo di sei sconfitte consecutive e sembrano in caduta libera. “Per noi i tre punti sono molto importanti, non dobbiamo pensare che si tratta di una sfida salvezza ma cercare di fare bene e risalire la classifica. Non siamo in un bel momento –ha proseguito Ujkani- , ma stiamo lavorando bene e spero che già da domenica inizi a cambiare qualcosa. Con Gasperini abbiamo acquisito più fiducia in noi stessi, in campo giochiamo bene, ma c’è ancora da migliorare. Ci manca solo qualche risultato positivo”. In questo difficile avvio di stagione, uno dei principali bersagli delle critiche di più di un tifoso rosanero è stato proprio Ujkani, che riconosce di non aver iniziato benissimo, ma assicura di essere in netta ripresa. “Per fortuna nessuno è venuto a rinfacciarmi questo o quell’errore, ma io so quando sbaglio e lavoro per cercare di migliorarmi. Sto crescendo, sento la fiducia del mister e dei compagni e devo solo continuare a mettermi d’impegno in settimana. Quando prendo gol non sono mai contento, sia perché vuol dire che c’è qualcosa su cui si deve lavorare insieme ai miei compagni di reparto e sia perché non devi mai essere contento di te stesso e adagiarti sugli allori. Mi sento più sicuro ad ogni partita”. Altri giocatori con cui il pubblico del “Renzo Barbera” non è stato particolarmente tenero sono Santiago Garcia e Michel Morganella, che Ujkani conosce bene per essere stato suo compagno nelle ultime due stagioni al Novara. “Secondo me stanno facendo molto bene e vedo che crescono ogni giorno di più. Spero continuino su questa strada, in allenamento lavoriamo bene e siamo in crescita”. Contro la Sampdoria, ci saranno assenze eccellenti da entrambe le parti: particolarmente gravi gli stop per Andrea Mantovani (lesione del legamento crociato) in casa rosanero e Maxi Lopez nelle file dei blucerchiati, ma non saranno della partita neanche Miccoli, Pozzi e probabilmente Donati. “So che Maxi si è fatto male al ginocchio in settimana (lesione al menisco, ndr), è sempre brutto venire a sapere di un infortunio perché siamo tutti colleghi. Ma mi dispiace soprattutto per il mio compagno Mantovani. Potrebbe mancare anche Donati? Senza di lui perdiamo molto –ha concluso Ujkani- , è un grandissimo giocatore, capace di fare partire il gioco da dietro alla grande. Abbiamo bisogno di lui, è un leader e dà fiducia a tutta la squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy