PRESS ROOM ROSANERO MUTTI: “POLEMICHE INUTILI, CONTA SOLO IL MILANCÈ EMERGENZA IN DIFESA, MA…”SCOPRI LA DIFESA ANTI-MILAN

PRESS ROOM ROSANERO MUTTI: “POLEMICHE INUTILI, CONTA SOLO IL MILANCÈ EMERGENZA IN DIFESA, MA…”SCOPRI LA DIFESA ANTI-MILAN

Una vigilia particolare di una sfida ancor più sentita. Bortolo Mutti ci parla della gara contro i rossoneri. Nonostante l’emergenza e la settimana piena di polemiche, la sua.

Commenta per primo!

Una vigilia particolare di una sfida ancor più sentita. Bortolo Mutti ci parla della gara contro i rossoneri. Nonostante l’emergenza e la settimana piena di polemiche, la sua serenità rimane granitica. di Alessandro Castellese Le polemiche post Siena e Juventus hanno permeato gran parte della settimana di Palermo e Milan. A precisa domanda, però, Mutti parla di una gara, quella del Barbera, che difficilmente potrà essere influenzata da quanto accaduto domenica scorsa. “Non penso a condizionamenti o cose di questo tipo, anzi, mi rifiuto di pensarlo. A Siena, a fine gara, abbiamo evidenziato gli errori, io ero anche abbastanza arrabbiato, ma dal primo giorno di lavoro settimanale ci siamo tuffati solo sull’impegno successivo. Per me è qualcosa di passato e adesso conta solo il Milan”. Pochi giri di parole: il Palermo dietro è in piena emergenza. Non ci saranno per certo Balzaretti per squalifica e Silvestre per infortunio. Per di più Migliaccio e Pisano rimangono in dubbio. Le ultime ore antecedenti al match saranno decisive. Ecco il quadro completo, tracciato proprio da Mutti: “Nelle ultime ore verificheremo le condizioni di Migliaccio, che giovedì aveva ancora un po’ di febbre. Nella mattina di venerdì, invece, sembra essere passata. Pisano, invece, avverte ancora dolore per un problema fisico, vedremo se tramite una terapie antidolorifica potremo permettergli di giocare senza provare molto dolore”. Alcune certezze, però, rimangono, in primis Mantovani. Sulle corsie esterne, allo stesso modo, i dubbi diminuiscono col passare delle ore. La difesa anti-Milan potrebbe essere del tutto inedita: “Mantovani mi dà delle certezze in mezzo, che mi spingono a non pensare ad un suo impiego altrove. Pisano a volte ha già giocato a sinistra, stessa cosa Munoz a destra”. Ecco, quindi, che in caso di recupero da parte di Migliaccio, la difesa dovrebbe essere proprio la seguente: Munoz, Migliaccio, Mantovani, Pisano. Dal lato opposto rientra Ibrahimovic. Per il tecnico rosanero, tutti i discorsi circa ripercussioni negative dello svedese sulla sua squadra, lasciano il tempo che trovano. “Ibra è un giocatore che stimo tantissimo, inoltre credo che per i tifosi e gli appassionati sia meglio averlo in campo. E’ un giocatore che dà spettacolo, ma allo stesso tempo, per gli avversari, molto difficile da arginare”. Quindi un plauso per i suoi ragazzi e per la crescente capacità di saper subito metabolizzare gli impegni precedenti, rivolgendo lo sguardo al prossimo futuro. “Abbiamo assorbito la gara di Siena. I ragazzi stanno lavorando molto su questo aspetto. E’ importante ripartire dalle vittorie o dalle sconfitte passate, valutando aspetti negativi e positivi, ma allo stesso tempo è bene imparare senza pensar troppo a quanto è stato fatto”. Battuta finale sugli obiettivi: “Questa squadra deve assolutamente concretizzare il traguardo dei 40 punti. Non possiamo pensare di aver già la salvezza in tasca. In quest’ottica la gara col Milan è da affrontare con lo spirito di chi ha poco da perdere. Sfruttando un eventuale risultato positivo come ulteriore iniezione di fiducia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy