PRESS ROOM ROSANERO MUTTI: “A VERONA DOVREMO LOTTARE. OGNI PUNTO VA SUDATO, NON ILLUDIAMO I TIFOSI”

PRESS ROOM ROSANERO MUTTI: “A VERONA DOVREMO LOTTARE. OGNI PUNTO VA SUDATO, NON ILLUDIAMO I TIFOSI”

Solita tranquillità e parole al posto giusto per Bortolo Mutti. Viviamo la vigilia del match di Verona insieme al tecnico rosanero, direttamente dalla sala stampa di Boccadifalco. di.

Commenta per primo!

Solita tranquillità e parole al posto giusto per Bortolo Mutti. Viviamo la vigilia del match di Verona insieme al tecnico rosanero, direttamente dalla sala stampa di Boccadifalco. di Alessandro Castellese Quando arriva una sconfitta, poi, non ci sono mezze misure. O la squadra si abbatte, oppure dal tonfo trova la forza per reagire. Secondo il tecnico rosa la settimana vissuta in casa Palermo parla molto della seconda di queste due ipotesi. “Bisogna saper metabolizzare una sconfitta. Il gruppo in settimana ha lavorato nel modo giusto, facendo tesoro degli errori. Ci siamo preparati con la giusta determinazione e per diversi aspetti sono stati giorni positivi”. A precisa domanda sull’affidabilità fisica del reparto avanzato rosanero e alle possibili operazioni di mercato proprio in avanti, Mutti, da ex centravanti, dribbla il problema, puntando i riflettori solo sull’immediato presente. “Pinilla ha svolto una settimana di lavoro positiva. Budan, invece, si è fermato un attimo per qualche problema di stanchezza. Anche Miccoli ha portato avanti una settimana di buon lavoro. Sicuramente l’attacco deve ritrovare un po’ di condizione, dopo un periodo un po’ difficile”. Cosa serve al Palermo? Prima ancora di nuovi arrivi, per Mutti, la squadra ha bisogno di stabilità. “Questo gruppo deve trovare al più presto stabilità ed equilibrio, per quanto riguarda l’identità tattica. La squadra è fatta da molti volti nuovi, ai quali sono andati ad aggiungersi i ragazzi arrivati da poco. In un contesto di tanti cambiamenti, quindi, la squadra ha bisogno di certezze, a partire dal modulo tattico, che prevederà un centrocampo a tre ed una difesa a quattro”. Quello di Verona è un campo, così come Cagliari, Catania ed Udine, dove spesso il Palermo non ha vissuto pomeriggio di gioie e sorrisi. Proprio per questo, però, insieme alla caratura atletica e all’agonismo del Chievo, quella del Bentegodi potrebbe essere la sfida giusta per mettere in campo grinta e determinazione. “A livello agonistico sarà sicuramente una gara tosta. Dobbiamo aspettarci una partita di grande spessore fisico, visto il centrocampo del Chievo e le contromisure che cercheranno di prendere nei confronti del nostro modulo”. Sugli interpreti in campo, l’allenatore rosa focalizza la propria attenzione, a precise domande, su alcuni elementi della rosa. “Voglio recuperare Bacinovic, un giocatore che è stato un po’ messo da parte e che voglio rivedere. Stesso discorso per Mantovani, un ragazzo che è venuto a Palermo nell’ambito di un preciso progetto e che poi è finito nel dimenticatoio”. Dopo questa prima parte di stagione è emerso chiaramente che uno dei maggiori problemi del Palermo è il centrocampo. Poca qualità e non tantissima personalità. Questo è probabilmente il reparto che andrebbe potenziato maggiormente, ma in relazione ai prossimi impegni Mutti sottolinea come, vista la situazione attuale, la linea mediana rosa non può prescindere da Migliaccio. “Il nostro è un centrocampo che paga dal punto di vista mentale e della personalità e in serie A questo è un aspetto che finisci per pagare. In relazione alla mia volontà di recuperare Mantovani, quindi, aggiungo anche che viste queste premesse, Migliaccio a centrocampo diventa fondamentale. La sua esperienza e il suo carisma servirà tantissimo ad un reparto che da questo punto vista ha qualche lacuna”. Il messaggio finale della conferenza è rivolto alla squadra, ma prima ancora ai tifosi. “La vittoria è sempre fondamentale e a noi manca da un pò. Allo stesso tempo, però, non dobbiamo illuderci e non dobbiamo illuedere i tifosi. Questa è una squadra che dovrà lottare ad ogni partita per portare dei punti a casa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy