PRESS ROOM ROSANERO MANGIA: “A PARMA SERVIRÀ UN GRANDE PALERMO. CHI GIOCA? PINILLA PIÙ…”

PRESS ROOM ROSANERO MANGIA: “A PARMA SERVIRÀ UN GRANDE PALERMO. CHI GIOCA? PINILLA PIÙ…”

Settima trasferta per il Palermo. Match che andrà in scena a Parma contro la formazione di Colomba. Per Mangia conta l’atteggiamento, prima ancora della qualità.

Commenta per primo!

Settima trasferta per il Palermo. Match che andrà in scena a Parma contro la formazione di Colomba. Per Mangia conta l’atteggiamento, prima ancora della qualità dell’avversario. I rosa riusciranno ad invertire la rotta in trasferta? di Alessandro Castellese Dopo il Bologna Mangia aveva parlato di una nuova stagione per il Palermo. La sfida di Parma è probabilmente la prima vera gara assolutamente alla portata dei rosa, viste le condizioni con le quali venne affrontato il match di Bergamo. “Col giusto atteggiamento tutte le gare sono alla portata. Questo è l’aspetto più importante che viene ancor prima rispetto alla qualità dell’avversario. Dobbiamo andare a Parma per giocare la nostra partita, preparata con lo stesso impegno e con la stessa cura di quelle precedenti. Abbiamo 19 punti, certo conquistati in un modo un po’ strano, però sono sempre 19 e siamo quinti in classifica”. Tante assenze per il tecnico lombardo, in particolare in attacco dove ai forfait di Miccoli ed Hernandez, in settimana si è aggiunto anche quello di Zahavi. Non sarà una gara semplice, ma proprio per questo un risultato positivo potrebbe avere un valore doppio. “Abbiamo tante assenze, ma allo stesso tempo ho 20 giocatori che a Parma possono darmi ciò che serve per ottenere un risultato positivo. Pensiamo a chi è con noi, non alle assenze. Ci sarà anche Bollino. Un suo esordio? Sicuramente prende l’aereo, per il resto vedremo. Quando ho lasciato la Primavera per la prima squadra ho detto ai ragazzi che non li avrei mai convocati o aggregati per fare i paletti o le comparse. Oltre a Bollino ci sono altri talenti che stanno facendo bene, meritando grande attenzione da parte nostra”. Sui dubbi legati alla formazione Mangia, così come accaduto prima della gara con la Fiorentina, dà una piccola, ma grande, certezza. “Chi gioca? Pinilla più altri dieci. Ho sempre ragionato in base a ciò che ho a disposizione e in relazione agli elementi in mio possesso che possono darmi gli effetti sperati. Cercare alibi è da perdenti”. Sui tanti infortuni dell’ultimo periodo, aggiunge: “Mantovani è a riposo precauzionale visti i tanti impegni che ci aspettano. Pinilla, invece, è reduce da un problema alla schiena, non muscolare. Diciamo che tutti questi infortuni non sono delle vere e proprie novità, bensì dei guai fisici che magari avevano già colpito alcuni ragazzi in passato. Quindi non sono infortuni direttamente derivanti dal tipo di lavoro che svolgiamo”. Mister Mangia lascia spazio, come sempre, anche all’ironia. Le sue conferenze stampa non sono mai caratterizzate da una cappa di pesantezza e silenzio, anzi, tutto il contrario. Il clima che si respira in sala stampa è sempre positivo, comunque vada. “Sono ormai certo di mangiare il Panettone? No, semmai sono certo di non mangiarlo, dato che non mi piace, troppi canditi e uvetta. Preferisco il Pandoro… E la Colomba (battuta in ottica tecnico gialloblu)? No, per quella è ancora presto (ride, ndr). No a parte gli scherzi troveremo davanti a noi una squadra con ottime qualità, sia dal punto di vista atletico che della qualità. In avanti ci sarà Giovinco, un giocatore di grande talento, che ho conosciuto da avversario già ai tempi delle giovanili, ma non commettiamo l’errore di pensare al Parma, come a Giovinco e basta. Ci sono tanti giocatori che possono mettere in difficoltà qualsiasi squadra ”. Un nuovo campionato in trasferta? Lo abbiamo detto già in sette occasioni. Adesso è il momento di far parlare il campo. Per i rosa trovare continuità in trasferta vorrebbe dire, realmente, spiccare il volo. “Cercheremo di sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori in nostro possesso, vedi Pinilla. Per farli dovremo essere bravi sia in fase di possesso, che in quella difensiva. Ho puntato i riflettori su un particolare aspetto questa settimana, rispetto alle altre volte, però non ve lo dico (ride, ndr). Avremo bisogno dell’apporto e dell’impegno di tutti per questa trasferta importante per tutti noi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy