Pescara, scintille tra i soci: Iannascoli ha querelato Sebastiani

Pescara, scintille tra i soci: Iannascoli ha querelato Sebastiani

L’ex amministratore delegato del Pescara (oggi socio del club) ha presentato una querela nei confronti di Sebastiani.

Commenta per primo!

In casa Pescara prosegue il braccio di ferro tra Danilo Iannascoli (ex amministratore delegato e tuttora socio di minoranza del club) e Daniele Sebastiani (presidente e socio di maggioranza degli abruzzesi).

Nelle scorse ore, Iannascoli ha confermato di aver querelato Sebastiani a seguito delle dichiarazioni rilasciate lo scorso febbraio dallo stesso Sebastiani, quando – per intenderci – alcuni ignoti si erano introdotti all’interno della sua proprietà incendiando due automobili.

Quali dichiarazioni di Sebastiani hanno provocato la querela da parte di Danilo Iannascoli? Le seguenti: “Non mi va di speculare sui numeri, però tempo fa un socio che ha il 25, 26% ha chiesto 7 milioni di euro per le sue azioni. Se voglio comprare un abito vado in un negozio, chiedo il prezzo e pago. Se poi per comperare l’abito metto fuoco al negozio questa è un’estorsione e non un acquisto – aveva detto Sebastiani -. Ma per tali aspetti ci sono le forze dell’ordine e la magistratura. Voglio soltanto dire che se uno vuole fare un’offerta deve venire da me”.

Di recente – è giusto ricordare – i rapporti tra Sebastiani e Iannascoli si sono irrigiditi, sulla scia di una trattativa per l’acquisizione del pacchetto di maggioranza delle quote societarie che non è mai decollata e che è stata invece caratterizzata da reciproci scambi di accuse e continue frecciatine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy