Napoli-Pescara, Oddo è in difficoltà: “Bovo out, ho solo tre difensori. È un periodaccio”

Napoli-Pescara, Oddo è in difficoltà: “Bovo out, ho solo tre difensori. È un periodaccio”

Alla vigilia del match del San Paolo contro il Napoli di Sarri, parla il tecnico del Pescara, Massimo Oddo.

Commenta per primo!

“Ho solo tre difensori e sono Coda, Crescenzi e Stendardo. Ho deciso di aggregare Delli Carri, Maloku e Pompetti che è un classe 2000“.

Inizia così la conferenza stampa di Massimo Oddo alla vigilia di Napoli-Pescara, prima gara effettiva del 2017 degli abruzzesi che non hanno disputato il match di domenica scorsa contro la Fiorentina per neve. “Purtroppo gli infortuni fanno parte del calcio. Questo è un periodaccio per noi, dovuto a un momento negativo. Ci sono nove infortunati di cui cinque con traumi riportati da scontri di gioco. Uno di questi è Cesare Bovo che è appena arrivato“, ha continua Bovo.

ATTEGGIAMENTO – “Non si può pensare di andare a Napoli e chiudersi, noi andremo a giocarcela cercando di essere bravi nelle ripartenze e accorti quando ci schiacceranno. Al San Paolo non opterò per un giovane. È una partita molto delicata e dare grandi responsabilità a un esordiente potrebbe essere controproducente. Fortunatamente Fornasier si è reso disponibile e lo porteremo con noi, per il resto né Cubas né Zuparic potranno essere convocati“.

GILARDINO “Alberto è il giocatore che ci è mancato fino a questo momento – ha aggiunto -. La difesa a tre non è una scelta definitiva ma una valida alternativa. Adesso ho solo tre difensori e devo farlo per forza“.

SCELTE – “Non ho moduli prestabiliti, abbiamo sempre cambiato perché lavoriamo molto in allenamento. Non parlo di mercato, non ci casco più e non lo dico a voi (ai giornalisti ndr). La società conosce bene quali sono le mie priorità e se dovessimo fare operazioni di mercato conosco i profili necessari. Brugman sta facendo dei controlli, non credo sia un infortunio bene definito e non c’è un termine preciso“.

NAPOLI – “Sulla partita del San Paolo mi aspetto un Napoli migliore rispetto a quello dell’andata. Sono cresciuti molto e hanno molte certezze in più. È una squadra molto forte che sicuramente non si chiuderà ma partirà con ritmi altissimi”, ha concluso Oddo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy