Perugia, il patron Santopadre suona la sveglia: “Possiamo ancora andare in Serie A”

Perugia, il patron Santopadre suona la sveglia: “Possiamo ancora andare in Serie A”

Le dichiarazioni rilasciate dal numero uno del Perugia dopo le due sconfitte di fila maturate contro Crotone e Benevento

“Sento rassegnazione nell’aria, invece possiamo ancora dire la nostra”.

Parola di Massimiliano Santopadre. Il presidente del Perugia, squadra reduce da due sconfitte di fila maturate contro Crotone e Benevento, è tornato a parlare in conferenza stampa dopo un lungo silenzio.

Diversi sono stati i temi trattati dal numero uno del club umbro: dalla prossima sfida in programma venerdì sera fra le mura dello Stadio “Adriatico” contro il Pescara di Bepi Pillon, agli obiettivi stagionali della compagine allenata da Alessandro Nesta.

“Non bisogna mai rassegnarsi, ci sono ancora sei partite da disputare e diciotto punti in palio. La squadra deve andare a Pescara con la bava alla bocca perché noi possiamo ancora andare in Serie A. La vita ci insegna che il bicchiere deve essere sempre mezzo pieno, mai mezzo vuoto – ha dichiarato Santopadre -. Quando lo vedi mezzo vuoto è perché sei un mediocre, un fallito, un perdente. A Pescara i tifosi devono aiutare la squadra. Da qui a venerdì lo ripeterò sempre, perché i ragazzi assorbono come le spugne. Forza, svegliamoci, lo chiedo alla città: rialziamoci! Leviamoci di dosso il torpore. Se il Perugia va in Serie A, farà parlare tutta Europa. Non solo l’Italia. Perché questa non è una città normale”, sono state le sue parole.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy