Parma, Mazzocchi: “Il gol annullato a Palermo? Non ho capito la decisione dell’arbitro. C’è amarezza”

Parma, Mazzocchi: “Il gol annullato a Palermo? Non ho capito la decisione dell’arbitro. C’è amarezza”

Le parole dell’esterno del Parma, in campo a Palermo quando l’arbitro Sacchi ha deciso di annullare il secondo gol siglato da Gagliolo

5 commenti

Domenica scorsa, per la prima volta, è sceso in campo dal primo minuto.

Pasquale Mazzocchi, esterno del Parma, è stato intervistato dalla ‘Gazzetta di Parma’. Diversi i temi trattati dal classe ’95: si è espresso sul gol annullato sul finale di gara alla sua squadra; decisione che ha fatto tanto discutere l’intero ambiente emiliano. Un’azione sviluppata a seguito di un calcio piazzato, quando Morganella ha tentato di spazzar via e Lucarelli ha provato la prodezza balistica di rovesciata che si è infranta sull’incrocio della porta di Pomini; poi, il gol di Gagliolo ed il fischio da parte del direttore di gara, Sacchi di Macerata, con Szyminski a terra nei pressi dell’area di rigore avversaria. A quel punto, l’arbitro ha scelto di punire il fallo commesso da Manuel Nocciolini, un istante dopo la traversa colpita dal compagno di squadra.

“Come ha reagito lo spogliatoio al rocambolesco pareggio di Palermo con quel gol annullato all’ultimo minuto? Sicuramente l’amarezza è tanta ma bisogna subito voltare pagina e pensare al prossimo impegno. Che cosa ho visto nell’azione che ha portato al gol di Gagliolo poi annullato? Sul momento non ho capito neppure io – ha dichiarato Mazzocchi -. E nemmeno rivedendo le immagini sono riuscito a decifrare la decisione dell’arbitro. Con il mister ci intendiamo bene. Mi sto adattando al ruolo di laterale di difesa e sto cercando di crescere in questo ruolo. Il Parma segna poco? Questi sono periodi che vanno affrontati con maggiore leggerezza. Noi abbiamo fior di attaccanti che hanno alle spalle carriere straordinarie. Sanno loro come affrontare questa situazione”.

CLASSIFICA – “Pochi punti di distanza fra primo ed ultimo posto? Sicuramente è un campionato molto equilibrato. Basta guardare la classifica per vedere che siamo tutti lì. Dobbiamo stare attenti, cercare di non sbagliare niente perché in B per ogni errore vieni immediatamente castigato. Ho imparato che il calcio è fatto di episodi ma se guardiamo al passato non andiamo da nessuna parte. Concentriamoci sul Pescara e andiamo avanti”, ha concluso l’ex Rimini.

Faggiano-Mediagol: “La verità sul mio addio. Tutto su Coronado e mercato Lupo. Palermo, non si ragiona con dieci teste. Se Zamparini lascia…”

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Renato Cavallaro - 7 giorni fa

    Parliamo del primo goal, che era da annullare x fallo sul difensore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toti Scaglione - 1 settimana fa

    Mazzocchi va chiuiti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Michele - 1 settimana fa

    Immagino l’amarezza che hanno avuto nei play-off di legapro o nell’occasione del rigore regalato contro la Cremonese, per non parlare della mancata espulsione per somma di ammonizioni di gagliolo, che fra l’altro ha segnato il gol del pareggio!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nunzio Carini - 1 settimana fa

    ma basta pensa a come sei salito tu in serie B…fregando il Pordenone!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Aldo Cerro - 1 settimana fa

    Ed il rigore netto negato al Pordenone negli spareggi ne vogliamo parlare…a quest’ora eravate ancora in Serie C…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy