Parma, Lucarelli: “Domenica giocheremo, squadra e tifosi non sono falliti. Ghirardi deve pagare”

Parma, Lucarelli: “Domenica giocheremo, squadra e tifosi non sono falliti. Ghirardi deve pagare”

E’ caos in casa Parma. Dopo il fallimento ufficiale della società, gli uomini di Roberto Donadoni sono tornati ad allenarsi per preparare la gara di domenica contro il Torino. Intervenuto ai.

Commenta per primo!

E’ caos in casa Parma. Dopo il fallimento ufficiale della società, gli uomini di Roberto Donadoni sono tornati ad allenarsi per preparare la gara di domenica contro il Torino. Intervenuto ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, il capitano Alessandro Lucarelli ha commentato la sentenza di ieri. “Mi auguro che Manenti sia stato solo il primo a pagare. Vorrei che anche gli altri, chi ha amministrato in precedenza, paghi. Domenica giochiamo, c’è stato l’incontro al comune con i curatori fallimentari, giocheremo. Questo è il nostro mestiere, noi vogliamo avere certezze che queste modifiche verranno cambiate, ci sarà un consiglio federale il 26, spero che le regole vengano discusse. Andremo a Roma per parlare con Tavecchio lunedì – ha dichiarato Lucarelli -. La Covisoc aveva avvertito? Questa è tutta una conseguenza. Tutte le squadre devono essere controllate, per colpa di norme non restrittive abbiamo subìto tutto questo. Deve esserci più rigidità nei controlli. Noi e i tifosi abbiamo le stesse idee: non vogliamo farci prendere in giro, da nessuno. Faccio parte dei creditori? Entro in campo giuridico con molta umiltà: se il Parma ha fatto 218 milioni di debiti qualcuno ha sbagliato. Manenti e Taci sono danni collaterali, bisogna andare alla base, bisogna andare da chi c’era prima. Chi ha sbagliato deve pagare. Noi scendiamo in campo, noi non siamo falliti, non sono falliti i suoi tifosi, ne la squadra, ma soltanto Tommaso Ghirardi è fallito”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy