Zeman: “Mio zio merita questo onore a Palermo”

Zeman: “Mio zio merita questo onore a Palermo”

“È un grande piacere essere qua. Mio zio se lo meritava per tutto quello che ha fatto nella vita e in particolare qui a Palermo. Amava la città, voleva stare sempre qua e penso che le.

Commenta per primo!

“È un grande piacere essere qua. Mio zio se lo meritava per tutto quello che ha fatto nella vita e in particolare qui a Palermo. Amava la città, voleva stare sempre qua e penso che le ha dato qualcosa. Sono contentissimo per l’accoglienza”. Così Zdenek Zeman presente alla cerimonia per l’intitolazione della piazza antistante lo stadio Renzo Barbera allo zio materno, Cestmír Vycpálek (ex giocatore e allenatore del Palermo, ndr). “Palermo – continua il boemo – è stata mia prima città in Italia, sono stato qui nove anni e mi sento come a casa mia. Quando sono arrivato a giocare in questa città mio zio mi ha fatto da padre. Mi ha insegnato l’onestà intellettuale, non si è mai creato nemici. Gli stranieri di ieri? Erano pochi. Oggi tanti giovani italiani non hanno possibilità di misurarsi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy