Zauli: “Palermo, non sei spacciato. Il campionato è ancora lungo”. E su Nestorovski…

Zauli: “Palermo, non sei spacciato. Il campionato è ancora lungo”. E su Nestorovski…

L’intervista all’ex fantasista del Palermo: “Senza le reti di Nestorovski non so a che punto sarebbero i rosa”.

Commenta per primo!

“Se il Palermo vincesse contro il Bologna tirerebbe i rossoblù nel discorso salvezza, allargherebbe la platea delle squadre in difficoltà. Non sarà semplice, il Bologna dà sempre l’impressione di poter fare risultato, gioca un buon calcio e ha raccolto meno di quanto seminato”.

Parola di Lamberto Zauli. Dopo la sosta per le Nazionali, domenica 20 novembre, il Palermo affronterà il Bologna di Roberto Donadoni. Intervistato dal ‘Giornale di Sicilia’, l’ex fantasista rosanero ha detto la sua sulla lotta salvezza e in vista della gara in programma allo stadio Dall’Ara.

“C’è tanto tempo e il campionato è lunghissimo, ma non ci voleva Nostradamus per capire che le quattro, cinque squadre che stanno in fondo alla classifica adesso, lotteranno fino alla fine per evitare la B. Certi valori vengono a galla presto – ha dichiarato l’ex tecnico del Teramo -. Alla lunga conteranno gli scontri diretti e sono convinto che la salvezza, quest’anno, si giocherà punto a punto. Il Palermo, dopo tante sconfitte, deve solo pensare a far punti. Inevitabili tanti interventi a gennaio? Ci sono ancora due mesi e tutti fino ad allora devono restare concentrati sul campo. Magari la squadra trova la formula giusta e risale, e allora la società toccherebbe il meno possibile”.

NESTOROVSKI – “Fare gol nel calcio è la cosa più difficile, una grande qualità, significa capire le azioni prima degli altri. Lui si sta imponendo coi numeri, ed è una fortuna, perché senza le sue reti non so a che punto sarebbero i rosa. È una lieta sorpresa, ma per il bene del Palermo sperano emergano altri ragazzi”, ha concluso Zauli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy