ZAMPARINI:”La verità? In Italia arbitri no liberi”

ZAMPARINI:”La verità? In Italia arbitri no liberi”

Maurizio Zamparini alla riscossa. Il patron del Palermo non ci sta e decide di scrivere un proprio pensiero su quanto stia accadendo in Italia. Parla dei bastoni tra le ruote che è costretto a.

Commenta per primo!

Maurizio Zamparini alla riscossa. Il patron del Palermo non ci sta e decide di scrivere un proprio pensiero su quanto stia accadendo in Italia. Parla dei bastoni tra le ruote che è costretto a subire, degli impedimenti che non gli consentono di fare grande il Palermo e di aiutare l’Italia – calcistica e non – a progredire. “Vorrei cominciare parlando di moviola per poi dilungarmi, se possibile, su altri discorsi. Come le cose che tolgono potere ai soliti noti non è ben vista, ma in tutti gli sport c’è, per cui si parla di miglioramenti non di stravolgimenti – scrive Zamparini su mondoudinese -. Da una parte c’è un’ottusità delle istituzioni che c’è purtroppo in tutte le parti del mondo civile. Si conserva il potere di pochi, si è deboli con i forti e forti con i deboli. Questa è l’Italia oggi. I nostri arbitri sono bravi, ma non sono liberi – le parole del presidente del Palermo -. In Inghilterra il sorteggio è fatto il giorno della gara, qui ci manca la cultura anche solo per ragionare sulle cose da fare. Il sistema arbitrale è a posto, ma serve mettere i direttori di gara nelle giuste condizioni per aiutarli. Il giudice di linea è un a cavolata che costa e basta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy