Zamparini sul futuro di Quaison: “Ci serve, ma se decide di andar via…”

Zamparini sul futuro di Quaison: “Ci serve, ma se decide di andar via…”

Il trequartista svedese è tra i calciatori del Palermo attorno cui circolano insistenti rumors di mercato: il patron friulano lo blinda, anche se…

2 commenti

Un contratto in scadenza a giugno del 2017 e che, ad oggi, non è stato rinnovato.

Il Palermo studia il futuro di Robin Quaison, trequartista svedese che fin qui, nella sua esperienza in maglia rosanero, ha conosciuto molti bassi e pochi alti. Dalla querelle sul vero ruolo ai malumori che non gli permettevano di essere al top in ogni gara. Il classe ’93 vuole ritrovare se stesso e potrebbe farlo a Palermo, così come altrove.

Sì, perché attorno all’ex AIK Solna circolano insistenti rumors in vista della sessione invernale del calciomercato: a seguirlo con più attenzione sarebbe l’Hoffenheim in Bundesliga (qui i dettagli), ma da parte dei rosanero nessuna volontà di cederlo.

Zamparini sul calciomercato: “Abbiamo una caterva di ragazzini, con Corini prenderò gente d’esperienza”

Zamparini intende ribadirlo a gran voce, dopo che lo aveva fatto qualche mese fa. “Il suo procuratore (che è Giuseppe Riso, facente parte della scuderia di Vlado Lemic, amico dell’imprenditore friulano al pari di Davor Curkovic, ndr) è un mio amico, ne parliamo ogni giorno – ha spiegato il patron attraverso le colonne dell’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport‘ -. Quaison è un elemento prezioso, non scappa se decidiamo di tenerlo. Ma, se decide di andare via, amen, può farlo. È tutto nella sua testa. Questo Quaison può fare tanto per la salvezza”, ha concluso Maurizio Zamparini.

Situazione abbastanza chiara, dunque, quella relativamente al futuro dello svedese di origini ghanesi: il Palermo non presserà per cederlo, ma lo riconfermerà in vista del finale di stagione. La firma sul nuovo contratto – intanto – potrà arrivare nelle prossime settimane, come nei prossimi mesi (tanto – come ribadito dal patron – i rapporti con l’entourage sono buoni). A gennaio, però, potrebbe essere lo stesso calciatore a chiedere di andar via: in questo caso, la società di viale del Fante non lo costringerà a rimanere. Probabile, però, che se si verificasse quest’ultimo scenario (l’addio), Zamparini decida di accordarsi presto con Riso per il rinnovo di contratto e poter monetizzare il più possibile dal suo trasferimento.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giorgio Garofalo - 9 mesi fa

    E da quando, con Zamparini, decidono i giocatori?? A decidere è solo l’avara tasca del padrone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Romano Michele - 9 mesi fa

    Ma i cinisi dunni eru a finiri, si persiru pi strata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy