Zamparini: “Serie A a 18 squadre? I top-club vogliono dividersi la torta in fette più grandi”

Zamparini: “Serie A a 18 squadre? I top-club vogliono dividersi la torta in fette più grandi”

Nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Radio Sportiva, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, si è espresso sull’idea di Carlo Tavecchio, presidente della Federazione.

Commenta per primo!

Nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Radio Sportiva, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, si è espresso sull’idea di Carlo Tavecchio, presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, secondo cui sarebbe meglio tornare a diciotto squadre in Serie A e venti in Serie B. “Beh, questo provvedimento per la Serie B potrei anche capirlo, per la Serie A no. E vi spiego il perché. Io seguo il campionato inglese che è a venti squadre, e non ha nessun problema – sostiene Zamparini -. Quello della Serie A a diciotto squadre è sempre un problema di piccolo egoismo di qualcuno delle alte squadre che dice che ‘essendo di meno ci si divide la torta in fette più grandi‘. C’è solo il campionato tedesco a diciotto squadre, per il resto – conclude – i campionati a venti vanno benissimo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy