Zamparini: “Questo non è il mio Palermo, Iachini farà dei cambiamenti”

Zamparini: “Questo non è il mio Palermo, Iachini farà dei cambiamenti”

L’intervista al patron

6 commenti

“Questa non è ancora la mia squadra. Vediamo un po’ cosa succederà in questa settimana”. Maurizio Zamparini non è convinto dell’inizio di stagione dei suoi rosanero. “Certamente in questi giorni Iachini farà dei cambiamenti, mettendo dentro magari uomini che saranno disposti a combattere”, le dichiarazioni del presidente del club di viale del Fante a ItalPress.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vicio64 - 2 anni fa

    Sannino,Di Carlo,Corini,stiamo scherzando?Rossi o Guidolin non verranno mai! forza Iachini solo tu!
    Zampa grazie per quello che hai fatto e che stai facendo per il Palermo calcio,ma anche tu ci tratti da provinciali,noi siamo il Palermo calcio,e se guardiamo indietro la vecchia societa’ 1910/20 ha vinto dei trofei,coppe Lipton,Coppa Whitaker,Coppa Federale Siciliana,noi neanche le coppette gusto limone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sergio Buccellato - 2 anni fa

    No, è il Palermo voluto e costruito da Zamparini, è proprio quello suo. Un Palermo verso il quale continuo a nutrire fiducia perché se è vero che a volte ha fatto male altre volte ha pure fatto bene. Questa squadra va ritoccata a gennaio perchè non appare completa, ed in questo il Presidente deve assumersene le responsabilità invece di attribuirle all’allenatore che non è affatto l’unico responsabile del momento negativo. Esonerare Iachini sarebbe un grosso sbaglio, anche se devo ammettere che per la prima volta lunedì sera ho avuto l’impressione che la squadra non lo seguisse più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tiziano Patti - 2 anni fa

      Un altro aspetto da considerare è: chi prenderebbe il posto di Iachini?
      Di Carlo e Corini sono scommesse ad alto rischio. Ed è un rischio che, considerata la classifica, non possiamo correre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Sergio Buccellato - 2 anni fa

      Compà, Corini come giocatore ha lasciato il segno ma come allenatore manco un po’, Di Carlo poi è il classico allenatore da squadra di serie B. tremo all’idea che si possano fare scelte del genere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tiziano Patti - 2 anni fa

    E invece caro presidente è proprio il Palermo che hai messo su TU la scorsa estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Aristoteles - 2 anni fa

    Questa invece è proprio la tua squadra e vale esattamente quello che mostra. Con 2 euro non si fa il mercato! Rischiamo grosso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy