Zamparini: “Prego tutte le sere, anche se da piccolo facevo la gara di bestemmie. Credo nella reincarnazione e in un’altra vita ero…”

Zamparini: “Prego tutte le sere, anche se da piccolo facevo la gara di bestemmie. Credo nella reincarnazione e in un’altra vita ero…”

“Tutte le sere, come facevo quando avevo cinque anni, dico ancora le preghiere che mi ha insegnato mia madre, però in una chiesa entro solo se è vuota: non è andando a messa che.

di Mediagol8, @Mediagol

“Tutte le sere, come facevo quando avevo cinque anni, dico ancora le preghiere che mi ha insegnato mia madre, però in una chiesa entro solo se è vuota: non è andando a messa che riesco a parlare con Dio. E’ lo stesso spirito con cui entro in una moschea, perché tutti i luoghi di preghiera sono luoghi di speranza e tutti gli dei sono giusti”. Pesca anche la carta ‘religione’ il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, che – in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport‘ – racconta alcuni scorci della sua vita. “Però oggi quei luoghi sono vuoti per un altro motivo, da anni manca l’unico messaggio che invece dovrebbe passare: la Chiesa che si fa veicolo d’amore, che si sente al servizio dei credenti. E’ un motivo molto triste, ma è così. La religione quasi sempre è stata usata per acquisire e esercitare una qualche forma di potere. Sono molto sorpreso e preferisco parlare di cauta speranza, però me lo auguro da cattolico, perché è quello l’insegnamento che ho avuto, anche se da bambino mi è capitato di fare a gara a chi diceva la bestemmia più grossa: in Friuli è così, più che un’imprecazione è un’intercalare, però se oggi me ne scappa una mi dà fastidio, in un certo senso è un modo di allontanarsi da Dio – aggiunge da quanto evidenziato da Mediagol.it -. E io a Dio credo, come alla protezione degli arcangeli e anche ad un’altra vita, sì alla reincarnazione. Non serve fidarsi di Brian Weiss, lo diceva anche Gesù e a me lo ha detto la medium che mi ha regalato la Madonna di Macarena: sostiene che in un’altra vita io fossi Marco Polo. Ma a questo credo di meno: secondo me si è fatta impressionare dal fatto che allora ero proprietario del Venezia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy