Zamparini: “Per me Palermo è passione. Tifavo Udinese, ma la sfida di domani non mi eccita”

Zamparini: “Per me Palermo è passione. Tifavo Udinese, ma la sfida di domani non mi eccita”

L’intervista al presidente del Palermo alla vigilia del match contro l’Udinese.

Commenta per primo!

Per lui non sarà mai un derby, ma di fatto avrebbe tutto per esserlo.

Zamparini incrocia la “suaUdinese, quella squadra per cui fece il tifo fino ai 20-25 anni. Come da sua stessa ammissione nel corso di un’intervista al ‘Corriere dello Sport’. “Palermo-Udinese non mi ha mai eccitato… è una partita come le altre. Da ragazzino, quando giocavo da attaccante nel campetto del paese e fino ai venti, venticinque anni tifavo Udinese. Adesso io sono il Palermo e se arriva l’Udinese è come affrontare il Verona o l’Atalanta – ha detto il patron -. Nessun’altra emozione. Il derby è un tipo di partita che non sento. Sono stato solo coinvolto dai tifosi palermitani per Palermo-Catania, ma in generale il campanilismo non mi esalta. Gli avversari sono tutti uguali“. Si passa dunque al suo omologo tra i friulani. “Pozzo, dal punto di vista tecnico, è il miglior presidente che l’Udinese abbia mai avuto. E bisogna andarne fieri perché questa cittadina di centomila abitanti ha una squadra in Serie A. Complimenti dunque. Pozzo ha la fortuna di un figlio che fa l’imprenditore del calcio. E’ tutto diverso. Loro vivono all’interno della società e stanno sempre in sede. E fanno dell’Udinese una vera e propria attività. Io vado a Palermo raramente, per me il Palermo è passione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy