Zamparini: “La verità su Simone Lo Faso. Il Monaco…”

Zamparini: “La verità su Simone Lo Faso. Il Monaco…”

Maurizio Zamparini sul futuro di Simone Lo Faso: “Se lo vendo, devo poterlo fare alle mie condizioni. Il Monaco…”.

7 commenti

Quale futuro per Simone Lo Faso? Il classe ’98, giovane tra i più promettenti del calcio italiano, potrebbe presto terminare la sua esperienza al Palermo dopo una stagione in cui gli era stato promesso maggior coinvolgimento e minutaggio.

E, invece, appena quattro le presenze (in tutto il campionato) significative, vale a dire superiori a 30 minuti per gara. L’entourage del ragazzo si sta muovendo per trovare una sistemazione e, ad oggi, a farsi avanti concretamente è stato il Monaco, con l’Inter di Dario Baccin (nuovo vice-ds dei nerazzurri) che monitora la situazione e controlla gli sviluppi.

Zamparini: “Ibrahima Cissé al Fulham? Lupo mi ha detto che veniva al Palermo”

La prima offerta dei monegaschi, però, è stata rifiutata dal Palermo Calcio: a confermarlo proprio Maurizio Zamparini, oggi proprietario del club di viale del Fante. “Ciò che è stato detto e scritto fin qui su Lo Faso non trova riscontri nella realtà – premette Zamparini in un’intervista rilasciata ai microfoni di Mediagol.it -. Le cose stanno così: il Monaco si è fatto avanti per il ragazzo, offrendo un prestito con diritto di riscatto. Ma le condizioni che hanno proposto loro non ci soddisfacevano, così noi abbiamo già rispedito al mittente quella loro offerta – prosegue l’imprenditore friulano -. Non possiamo privarci di un giocatore così talentuoso a delle condizioni che poi non ci permetterebbero di acquistare un suo valido sostituto. Cioè, se vendiamo Lo Faso, poi dovremmo prendere un trequartista o una seconda punta – perché lui può svolgere entrambi i ruoli – che presentino le sue caratteristiche… E se per il classe ’98 non ci fanno un’offerta adeguata, è ovvio che non possiamo farlo partire”.

Se però arrivasse una squadra con 7-8 milioni di euro per il talento palermitano… “Già, a quel punto, ne parleremmo. Vediamo”, conclude Zamparini.

Ad oggi, dunque, Lo Faso rimane un giocatore del Palermo e, salvo inattesi sviluppi, risponderà alla convocazione per il ritiro a Bad Kleinkirchheim.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Manfredi Carreca - 5 mesi fa

    È colpa di Lo faso, perché si chiama così e non Lo fasovic o Lo fasosky

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toni Mabbut - 5 mesi fa

    Simone scappa, anzi scappate tutti se potete, pare che l’ambiente sia inquinato, sarà il buco dell’ozono, il caldo, non lo so, mettetevi al riparo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Lecce - 5 mesi fa

    Carissimo presidente cercherò di essere chiaro ai preso in giro i palermitani con il discorso Closing e Baccaglini (che ora si sta togliendo il tatuaggio perche e poco serio) ci ha preso in giro quando lei a ottobre a detto questa squadra sarà tra le prime 10 e invece siamo scesi in b per il paracadute poi si ricordi i soldi sono buoni ma non fanno la felicità ora perché vendere lo Faso a per caso paura che con lui la squadra ritorni in serie a?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filippo Vigilia - 5 mesi fa

    Mercenario tu vende Rai anche i chiodi dentro gli spogliatoi vai via che meglio ripartire dai dilettanti che avere un mercenario senza rispetto di Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nino Battaglia - 5 mesi fa

    Come al solito i ns giovani vanno via si valorizzano per fare cassa no per fare una SQUADRA competitiva per la serie.b che schifo prepariamoci ad un campionato mediocre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Peppe Cordova - 5 mesi fa

    Se il Palermo fosse una società seria lo blinderebbe immediatamente perché Lo Faso è vero uno dei giovani più promettenti d’Italia.. Auguro però al ragazzo di trovare al più presto una società che merita e che possa dargli fiducia perché uno come lui merita tanto!

    FORZA SIMO ❤️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maurizio Citarda - 5 mesi fa

    È incredibile come alla luce del sole questo speculatore stia letteralmente spolpando il Palermo fottendosene del Palermo. È così palese il suo progetto personale: guadagnare fino all’ultimo euro possibile per poi fare fallire la società non rimettendo di suo neanche un euro. Nella suo esclusivo vantaggio economico questo speculatore a febbraio non ha voluto iscrivere la primavera rosanero al torneo di Viareggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy