Zamparini: “Guidolin e Iachini esonerati? Mi dispiace per Francesco, mentre Beppe…”

Zamparini: “Guidolin e Iachini esonerati? Mi dispiace per Francesco, mentre Beppe…”

Il patron friulano commenta i due esoneri avvenuti nelle ultime ore: i suoi due ex tecnici sollevati dagli incarichi allo Swansea e all’Udinese.

2 commenti

Sosta = cambio d’allenatore. I matematici insorgerebbero, perché non è un’equazione sempre vera, ma banale ammettere che sia logico sfruttare la pausa di una settimana per cambiare guida tecnica e permettere al nuovo mister di iniziare al meglio il proprio mandato.

Nell’ultimo week-end, si è assistito addirittura a più esoneri in giro per l’Europa. Tra questi molti italiani: Guidolin allo Swansea, Di Matteo all’Aston Villa… mentre in Italia ci ha pensato Pozzo a cacciare Iachini.

A legare Guidolin e Iachini proprio un passato nel Palermo, squadra che il primo ha allenato dal 2006 al 2008 (non senza pause, esoneri momentanei e ritorni); mentre il secondo ha guidato i rosa dal 2013 al 2016, con una pausa dal novembre 2015 al febbraio 2016. “Mi spiace per Guidolin, anche se lui in passato aveva avuto un’altra esperienza negativa all’estero, al Monaco – ha analizzato Maurizio Zamparini al ‘Giornale di Sicilia‘ -. I tifosi avrebbero perdonato certe cose a un inglese, non a un italiano, fa fatica Conte al Chelsea, figurarsi lo Swansea. Lui conosce benissimo il calcio italiano, forse gli manca un po’ di caratura internazionale, in termini di lingua e di spregiudicatezza. Su Iachini ho poco da dire… mi aveva meravigliato che l’Udinese lo avesse scelto, è uno dei tanti miei ex che i bianconeri hanno chiamato in panchina, e con Delneri continuano con la tradizione“.

LEGGI ANCHE

Cessione Palermo: closing, progetti e i 200 milioni dei cinesi. Il punto sulla trattativa

Zamparini sicuro: “Ilija Nestorovski è un realizzatore come Andrea Belotti, perché la gente si meraviglia così tanto dei suoi tre gol?!”

Sampdoria, Ferrero polemico: “Ma se non vinciamo in casa contro il Palermo, quand’è che vinceremo?!” E poi su Giampaolo e gli investimenti…

Cuore, sudore e stop alle illusioni. Così il Palermo operaio ha riconquistato i tifosi. Quando per farsi voler bene basta dire la verità, impegnarsi e non promettere la luna

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vincy - 2 mesi fa

    Considerato che ne cambi 10 all’anno.. ormai li hai avuti tutti. Ergo sono tutti tuoi ex… di che ti meravigli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Consiglio - 2 mesi fa

    Ennesima occasione persa per tacere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy