Zamparini, fiducia in De Zerbi: “Il nostro campionato comincia domenica contro il Crotone”

Il patron friulano rintraccia le cause della poco convincente prova offerta dai rosa col Napoli negli impegni con le Nazionali. Domenica, sul neutro di Pescara, il match contro il Crotone.

8 commenti

Non è stato un esordio convincente e, del resto, ce lo si poteva anche attendere.

Roberto De Zerbi, nuovo allenatore del Palermo, ha avuto a disposizione pochi giorni per inculcare la propria filosofia di gioco, facendo peraltro i conti con le numerose assenze tra i rosanero per gli impegni con le rispettive selezioni nazionali. Di fronte, tra l’altro, uno degli avversari maggiormente in forma nel campionato di Serie A, il Napoli di Sarri. Ciò, tuttavia, non potrebbe bastare a spiegare le zero occasioni nitide da gol create da Diamanti e compagni, mai pericolosi dalle parti di Pepe Reina.

Su quest’ultimo aspetto, Zamparini, presidente del Palermo, ha preferito non soffermarsi più di tanto. “Sapevamo che sarebbe stato un esordio difficile per De Zerbi. Abbiamo avuto dodici giocatori in giro con le rispettive nazionali in questa settimana – ha sottolineato il presidente del club di viale del Fante al ‘Giornale di Sicilia‘ -. Con De Zerbi ci siamo visti al campo alla vigilia del match e non c’era nulla da raccomandargli”. Quindi la sentenza: “Il nostro campionato comincerà domenica prossima“. Domenica 18 settembre, quando all’Adriatico di Pescara (campo neutro, data la momentanea indisponibilità dello Scida), i rosanero sfideranno il Crotone di Davide Nicola. Dopo il punto nelle prime tre partite (Sassuolo, Inter e Napoli), per la squadra di De Zerbi – che questa volta andrà in panchina, avendo scontato il turno di squalifica – poche alternative alla vittoria. Una sorta di scontro diretto anticipato in chiave salvezza.

Palermo, lettera degli ultras ai tifosi: “Scusateci se…”

Intanto, sul fronte societario arrivano importanti novità: secco ‘no’ da parte delle banche alla lettera d’intenti inviata dall’imprenditore italo-americano Frank Cascio. Titubanze, più che sulle cifre, sulle garanzie in dote di Cascio e da presentare in sede di negoziazioni. Una porta chiusa quasi del tutto (non si possono escludere ribaltoni) per il momento, con Zamparini che ad ottobre terrà un summit con la cordata cinese.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. mistero - 3 settimane fa

    Data la mediocrità degli attori in campo (allenatore e giocatori) il campionato per il palermo non possa decollare neppure in lega-pro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PinkPrince - 3 settimane fa

    Non vorrei sembrare ipercritico, ma prima di lasciarsi andare a dichiarazioni del tipo “ho già le idee chiare” e “so quel che devo fare” sarebbe opportuno che anche il sig. De Zerbi imparasse a misurare le parole (certo con un datore di lavoro come Zamparini). Le prime stupidaggini già le ha fatte contro il Napoli: difesa a quattro, quando con Rispoli ed Aleesami e i SEI difensori centrali che abbiamo sarebbe consigliabile non lasciare la difesa a tre; schierare Jajalo dal primo minuto significa regalare un giocatore agli avversari; e poi, dopo che entra finalmente una “punta” (per modo di dire), metti il nostro migliore giocatore all’ala? ecc. ecc….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giano - 3 settimane fa

    Faggiano ha già dimostrato di essere un direttore sportivo scarso non essendo riuscito in un mese a trovare un attaccante neanche in serie B.
    De Zerbi nella prima partita, secondo me, ha sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare. Il suo 4-3-3 è risultato sconclusionato. Con il tradizionale 3-5-2 (adottato a Milano contro l’Inter) le cose sarebbero andate molto meglio. Comunque se De Zerbi persevera con queste idee tattiche (assecondando peraltro Zamparini) tra 2/3 settimane sarà esonerato. Forse anche prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Johnny69 - 3 settimane fa

    ANCHE IL NAPOLI AVEVA I GIOCATORI IN GIRO CON LE RISPETTIVE NAZIONALI CHE SCUSA IGNOBILE….LA SQUADRA E’ NETTAMENTE MEDIOCRE MA L’ALLENATORE CI METTE LO ZAMPINO POSSIBILE FARE ENTRARE NESTOROVSKI CHE DI FATTO E’ L’UNICA PUNTA CENTRALE E LO METTE COME ESTERNO? POI FARE GIOCARE JAJALO DA FOLLI…E DIAMANTI CENTRAVANTI DA INTERNARE…FARE LE COSE SEMPLICI E SOPRATUTTO FARE GIOCARE I GIOCATORI NEI PROPRI RUOLI
    N.B. UN APPUNTO X IL SIG. ACCARDI PROCURATORE DI EMBALO PRIMA DI DIRE CHE UN GIOCATORE (EVANESCENTE COME LUI NN SALTA MAI L’UOMO E NON CORRE)E’ FORTISSIMO CONTI SINO A 100

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nick - 3 settimane fa

      Quoto su embalo
      Non ne salta uno e pare parla di Cristiano Ronaldo
      Il falso nueve è farina del sacco di mz
      Ricordatevi le frasi sulla Roma per non prendere una punta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. enzovinci121_627 - 3 settimane fa

      Sarri non e’ arrivato cinque giorni prima della partita cone.dezerbi e cmq ha fatto turn over ….non si puo paragonare l’organico del napoli con quello del palermo…purtroppo molti tifosi come lei scrivono sotto il dettato dell’emotivita senza riflettere e.senza obiettivita ….vorrei chiederle cosa pensa del pescara che ha fermato il napoli e.perso immeritatamente contro l’inter avendo in squadra cristante brugman benali vere gente che i palermitani hanno denigrato e che se avessimo avuto in rosa avreste contestato ancora di piu….invece questi ragazzi in una squadra rodata in un ambiemte positivo come pescara corrono e rendono il doppio….troppo facile puntare il dito su societa e giocatori i tifosi si facciano un esame di coscienza e ripensino a quando nelle partite di europa.league non andava nessuno….la verota e’ che a.palermo si sa solo pretendere abbiamo la squadra in A dal 2004 e i tifosi sanno solo lamentarsi contestare e rinnegare un presidente che potra avere tutti i difetti di questo mondo ma che a palermo ha fatto la storia e.comsente ancora ai chiacchieroni da bar e ai giornalisti di potere vedere il palermo su sky calcio su mediaset premium e alla domenica sportiva

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rhosa neRho - 3 settimane fa

        Non concordo sulla disamina fatta da lei. Il Palermo, tolti i primi due anni nei quali ha registrato abbonamenti di oltre 30.000 persone per l’emozione di essere in serie a dopo 30 anni, nei successivi anni prima della retrocessione ha fatto abbonamenti mediamente per 20.000 tifosi che costituiscono il vero zoccolo duro della tifoseria palermitana. I tifosi hanno mollato mz solo negli ultimi anni per protestare contro la cronica mancanza di programmazione, i continui cambi di dirigenti, allenatori e giocatori di prospettiva, i continui risultati sportivi deludenti figli di una gestione schizzofrenica. Nessuno dimentica ciò che ha fatto mz e di questo gliene siamo grati ma la gestione degli ultimi anni è al diir poco penosa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ippolito - 3 settimane fa

          parole sante!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy