Zamparini allontana Cascio. E’ finita? Faggiano predica ottimismo: “Dobbiamo essere positivi”. Tra 5 giorni il Crotone che finora ha solo perso

Si fa più difficile la trattativa tra l’americano e il patron Zamparini. Faggiano aspetta una vittoria, mentre il Crotone perde e non convince nel posticipo con l’Empoli.

9 commenti

Frank Cascio si allontana dal Palermo.

E’ questa in estrema sintesi la notizia più importante di ieri. Il presidente Maurizio Zamparini non è rimasto soddisfatto dalla lettera di intenti dell’imprenditore americano originario di Castelbuono e avrebbe rimandato al mittente il piano di acquisizione del club. Il problema principale potrebbe riguardare più che le cifre, le garanzie e la solidità del gruppo di Cascio, oltre che l’ipotesi di sospensione del pagamento in caso di retrocessione  che già aveva fatto storcere il naso al patron. Almeno stando a quanto lo stesso Zamparini aveva dichiarato con una nota apparsa sul sito ufficiale una decina di giorni fa. “La nostra banca dovrà verificare ed attestare la solidità finanziaria di chi vuole acquistare il Palermo – aveva detto Zamparini -. Se il riscontro sarà positivo, saremo lieti di trattare l’operazione con il siciliano e tifosissimo del Palermo Sig. Cascio”. L’americano avrebbe ancora intenzione di tentare un rilancio, anche se non sarà facile far barcollare Zamparini che pochi giorni fa aveva apertamente dichiarato di vedere con favore la cordata cinese. “Preferisco i cinesi perché non vogliono fare solo il calcio, vogliono fare anche investimenti. Non è che li preferisco, sono più forti finanziariamente, ma sono pronti a fare investimenti su centro sportivo e stadio e con me nel settore turistico“.

Delle vicende societarie non ha voluto parlare Daniele Faggiano, concentrato come al solito sulle faccende più concrete riguardanti la squadra. “Finché non vedo nero su bianco relativamente a certe situazioni, io non credo a nulla. E poi, al di là di quello che leggo ovunque, io vi assicuro che l’entusiasmo del presidente è sempre vivo. Ci ha raggiunti alla vigilia della partita contro il Napoli e ha manifestato tutta la sua vicinanza alla squadra”. Il direttore sportivo del Palermo, intervistato da Feel Rouge Rosanero, ha esternato la sua impazienza per la prima vittoria in campionato. “Io sono uno a cui piace esultare per le vittorie, non vedo l’ora di festeggiare per il primo successo stagionale. Abbiamo bisogno di rinforzi? La valutazione verrà fatta a gennaio. Io resterò sul chi va là, ma la squadra resterà così e avremo fiducia in loro almeno fino a gennaio. De Zerbi ha avuto pochi giorni, ma il cambio c’è stato. Non è facile assimilare le nuove indicazioni del tecnico, cambierà l’atteggiamento della squadra. Questa settimana De Zerbi potrà lavorare bene con tutti i suoi elementi, cosa che fin qui non è successa. Dobbiamo essere tutti positivi, perché solo così possiamo ottenere i primi punti stagionali”. A proposito del calciomercato estivo, concluso da meno di due settimane, il dirigente rosanero ha rivelato di aver fatto più di un pensierino per El Trensa.Non nascondo che ci ho provato seriamente per Palacio dell’Inter, anche se la pista è tramontata quasi sul nascere. Per noi la priorità era diventata Ciofani, ma ha un’età e il Frosinone chiedeva troppo. Balotelli? E’ stato davvero vicino al Palermo, però qualcuno non ha voluto che lui sposasse la nostra causa”. Oggi il direttore sportivo ha indetto una conferenza stampa per le ore 15 che potrete seguire in tempo reale su Mediagol.it: copertura completa con tutte le dichiarazioni pubblicate in diretta e dopo pochi minuti il video integrale (anche in alta definizione).

CAMPIONATO – Sarà il Crotone il prossimo avversario del Palermo. Ieri sera la squadra calabrese ha rimediato un’altra sconfitta, la terza consecutiva, nel posticipo del lunedì sera in casa dell’Empoli. I toscani sono passati in vantaggio con Bellusci, per poi essere ripresi da Sampirisi. Ancora un difensore, questa volta Costa, ha fissato il risultato sul 2-1. Per gli ospiti una partita sostanzialmente negativa, con l’Empoli padrone del campo fin dai primi minuti. L’innesto di Falcinelli nell’organico a disposizione di Nicola non sembra aver sortito gli effetti sperati, anzi, ha contribuito ad allontanare dalla porta il giocatore più talentuoso della compagine neopromossa, quel Raffaele Palladino che anche ieri, in una giornata piuttosto grigia, si è segnalato comunque come uno dei meno peggio dei suoi. Tra 5 giorni, a Pescara, il match salvezza contro i rosanero dirà moltissimo sulle reali potenzialità di entrambe le squadre.

Mariano Calò

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prpldvl_67 - 2 settimane fa

    Ma gli arabi? Ritornano?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vicio64 - 2 settimane fa

    vincere col Crotone che finora ha perso…..????boooooooo,mamma mia comme sto….!!!!!una volta facevamo paura anche alla juve,adesso ci ritroviamo in mezzo a queste frasi che sanno di uno “speriamo di vincere col Crotone”S.Rosalia aiutaci tu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eterno Palermo - 2 settimane fa

    Si perché qualcuno ci aveva creduto a sta mi…. ma dai ragazzi spero proprio di no. Attenzione perché neanche i cinesi esistono…fidatevi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fily-8_771 - 2 settimane fa

    Preferisco i cinesi… dopo mezza riga… non preferisco i cinesi. Boh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ermanno - 2 settimane fa

    Fare il Presidente del Palermo? Lo stai facendo nel modo sbagliato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Targia - 2 settimane fa

    Ne riparliamo dopo la partita! Chissà che scuse avrete!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore Rosanero - 2 settimane fa

      Scusami Marco ma anche a me piacerebbe si trattasse solo di pessimismo, ma purtroppo se stropicci gli occhietti ti accorgi che non stiamo vivendo un incubo e che purtroppo Zamparini sta sempre la e la squadra è sempre peggio allestita. Cmq sarei felicissimo di essermi sbagliato ed assistere ad un partitone del Palermo, che seppur senza fare risultato dimostri di avere un minimo di significato come squadra. Vedere una partita dove non si gioca a porta romana dove guarda caso quelli a subire siamo sempre noi!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Cuore Rosanero - 2 settimane fa

    Che umiliazione!!!! Appena iniziato il campionato e già parliamo di scontri salvezza contro il CROTONE!!!!! Chissà quali sono queste 10 squadre + scarse del Palermo a cui allude il friulano. Non vorrei essere pessimista, ma già anche solo il Crotone sembra aver un organico migliore rispetto al nostro, quanto meno ha giocatori adatti in ogni reparto!!!! Incrociamo le dita e speriamo in qualche altro autogol o tiro deviato che ci salvi, altre soluzioni non ne vedo. Che amarezza :-(

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Alessandro Porretto - 2 settimane fa

    Appunto a sempre perso ….e quindi …mi sa che li faremo risuscitare noi …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy