VIDEO Gianni Di Marzio show, in diretta radiofonica chiama Gilardino e poi rimprovera Gerolin: “Non hai salutato in studio”

VIDEO Gianni Di Marzio show, in diretta radiofonica chiama Gilardino e poi rimprovera Gerolin: “Non hai salutato in studio”

Il consigliere di Zamparini, in collegamento radiofonico, manda in tilt il conduttore: prima chiama Gilardino, poi fa intervenire a sorpresa Gerolin, che infine ammonisce perché reo – a senso di Di Marzio – di non aver salutato gli ospiti in studio.

Commenta per primo!

Gianni Di Marzio, Gilardino e poi Gerolin… che viene redarguito da Di Marzio stesso. Una staffetta che manda in tilt il conduttore di Radio Marte.

Andiamo con ordine. Nel primo pomeriggio, il consulente personale di Maurizio Zamparini era stato contattato dall’emittente napoletana per un collegamento a poche ore dai match della 37esima giornata: la squadra per cui lavora (il Palermo) farà visita alla Fiorentina in un match che potrebbe essere da ‘dentro o fuori‘; la squadra a cui è legato da una vita (il Napoli) invece affronterà il Torino.

L’intervento inizia subito con un fuori programma: “Mi ha chiamato dalla regia il signor Soriano – spiega Di Marzio al conduttore della trasmissione (Dario Sarnataro, ndr) – e il mio telefono lo aveva in mano Gilardino che è qui vicino a me. Gli ho detto ‘Rispondi tu, Alberto’. Lui ha risposto dicendo che era il mio ‘segretario’. A quel punto l’ho redarguito – finge di alterarsi – e gli ho detto ‘Non segretario… maggiordomo!’… (ride, ndr). Sperando che ci faccia due goal domenica e ci tira fuori dalla mischia”.

A quel punto gli viene chiesto di fare intervenire proprio il bomber di Biella. “Lo volete passato? Ok. Alberto! Alberto – urla Di Marzio -. Dai, Radio Marte, amici miei, vogliono un saluto”, dice l’ex allenatore dei rosanero suscitando l’ilarità del conduttore e degli altri ospiti. Gilardino prende, dunque, in mano la cornetta e specifica: “Quello di prima era Enzo Maresca, è il segretario del Direttore (ride anche lui)“.

Poi torna Di Marzio e, riferendosi a Claudio Sala (storico giocatore e allenatore del Torino, e in collegamento radiofonica), non risparmia complimenti alla sua maniera: “Mamma mia! Con Pulici e Graziani mi hai fatto morire”. Quindi una breve battuta sui rosanero: “Faremo di tutto per salvarci, poi il campo deciderà”.

Quando gli chiedono del Napoli, però, colpo di scena: “Vi passo una persona, dice di essere veneto: io dico che è friulano, mezzo napoletano”. Chi è? È Manuel Gerolin, ds già praticamente esautorato e sfiduciato da Maurizio Zamparini: “Perché Gianni dice che sono napoletano? Gianni scherza. È perché ho giocato tanto a Udine… e poi perché i veneti sono definiti i campani del Nord”, ride Gerolin.

Termina l’intervento del tutt’ora dirigente del club di viale del Fante, ma Gianni non va via: fa in tempo a redarguire Gerolin: “Ti sei pure dimenticato di salutare Claudio Sala. Lui è stato così gentile con te. Dovevi mandargli un saluto particolare e invece…”. Mentre da lontano si ascolta un Gerolin che dice: “Ma non è vero, l’ho salutato!”. Attimi di sana follia da Boccadifalco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy