Vazquez: “Zamparini sta vicino alla squadra, tra gli allenatori passati da qui solo Iachini mi ha dato fiducia”

Vazquez: “Zamparini sta vicino alla squadra, tra gli allenatori passati da qui solo Iachini mi ha dato fiducia”

“Zamparini sta vicino alla squadra, ci vuole bene. Poi magari quando parla fa un po’ di casino, però tutto quello che dice è per il bene del Palermo. Mutti è stato il mio.

Commenta per primo!

“Zamparini sta vicino alla squadra, ci vuole bene. Poi magari quando parla fa un po’ di casino, però tutto quello che dice è per il bene del Palermo. Mutti è stato il mio primo allenatore in Italia, non mi ha lasciato nulla perché ho giocato poco e poi lui è andato via; di Sannino preferisco non rispondere nulla, non mi ha fatto giocare e non voglio parlare male di nessuno perché non mi piace fare polemica. Con Gatttuso, invece, mi sono trovato bene, mi piaceva il suo modo di allenare, per questo mi è dispiaciuta l’esclusione dalla lista. Penso mi volesse bene, ma le scelte vanno rispettate. Quando è arrivato Iachini, infine, volevo andare via, non giocavo da tanto tempo ed era normale che volessi cambiare aria. Poi mi hanno chiesto di rimanere, Iachini mi ha dato la fiducia che non mi aveva mai dato nessuno a Palermo”.  Queste le parole del talento rosanero Franco Vazquez che, intervistato da Calcio 2000, ha parlato del presidente del Palermo Maurizio Zamparini e di cosa gli abbiano lasciato i diversi allenatori che negli ultimi tre anni sono passati da Palermo. “In Nazionale, Conte è simile a Iachini per il suo modo di giocare e di vivere il calcio; mi è piaciuto il suo modo di allenare. Il tecnico che mi è rimasto di più nel cuore è senza dubbio Labruna, l’ex allenatore del Belgrano e quello attuale, Zielinski. Loro due e Iachini sono quelli che mi hanno dato di più”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy