Vazquez: “Vi racconto la mia vita fuori dal campo. Mudo? Mi ci riconosco, già da piccolo..”

Vazquez: “Vi racconto la mia vita fuori dal campo. Mudo? Mi ci riconosco, già da piccolo..”

Il fantasista del Palermo, Franco Vazquez, è stato intervistato Sport Week: fra i temi trattati dall’argentino anche la sua vita fuori dal rettangolo di gioco. “Ero tranquillo anche da.

Commenta per primo!

Il fantasista del Palermo, Franco Vazquez, è stato intervistato Sport Week: fra i temi trattati dall’argentino anche la sua vita fuori dal rettangolo di gioco. “Ero tranquillo anche da piccolo. Troppo tranquillo. Infatti già allora per tutti ero ‘il Muto’. Cominciarono i compagni di squadra del mio primo club, a Villa Carlos Paz, la cittadina dove sono cresciuto. Se mi da fastidio essere chiamato così? Sono abituato. E poi mi ci riconosco. Ho due fratelli più grandi. Muti come me? Un po’ meno. Di calcio parlo volentieri. Di politica no perché non ci capisco niente. E di soldi neanche, perché sono fatti miei – ha dichiarato El Mudo -. Di donne parlo con gli amici, quando Agostina, la mia ragazza, non sente (ride). Di auto pure. Quest’anno mi sono comprato una Porsche. Ma pure la Jaguar mi piace molto. Icardi girava in Hummer? No, troppo grande! La mia donna ideale? Mora, capelli lunghi. Sono costretto a fare il ritratto di Agostina, se no quando legge… (ride ancora). Come fa un Muto a stare con una donna, se questa parla tanto? Infatti è proprio il mio caso. La mia parla tanto, troppo. Io non sto attento. Guardo la tv, gioco alla Play. Rispondo solo: no no no, sì sì. In casa comando io (ride non troppo convinto). Ho detto che non potrei mai sposare una donna italiana? Volevo dire che, il giorno in cui tornassi in Argentina, sarebbe difficile convincere una donna italiana a seguirmi. Non sarebbe giusto allontanarla dalla sua famiglia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy