Vazquez in Nazionale, il cugino: “Franco è italiano al 75 per cento. Vuole seguire le orme di Camoranesi”

Vazquez in Nazionale, il cugino: “Franco è italiano al 75 per cento. Vuole seguire le orme di Camoranesi”

Oriundi in Nazionale, è polemica. La convocazione di Eder e Franco Vazquez in azzurro ha riaperto un dibattito che continua a dividere il mondo del calcio. Attraverso le colonne de La Gazzetta.

Commenta per primo!

Oriundi in Nazionale, è polemica. La convocazione di Eder e Franco Vazquez in azzurro ha riaperto un dibattito che continua a dividere il mondo del calcio. Attraverso le colonne de La Gazzetta dello Sport, a parlare in difesa del fantasista del Palermo è intervenuto il cugino, Tiziano Rossini. “Marina è orgogliosissima di suo figlio, che è italiano al 75 per cento, visto che la nonna paterna è di Casorate Sempione, in provincia di Varese. Franco ha ricevuto un’educazione all’italiana – ha dichiarato il cugino del numero 20 rosanero -, capisce benissimo il dialetto veneto visto che mamma Marina e la nonna comunicano così. Non è un chiacchierone, e infatti lo chiamano El Mudo, ma è un ragazzo molto rispettoso. Gli piacerebbe fare la stessa cosa che ha fatto Camoranesi: vincere il Mondiale con la Nazionale. Per l’amichevole con l’Inghilterra del 31 marzo, papà Oscar verrà in Italia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy